Indietro

Al Mannucci ci si siede sulla plastica riciclata

Lo stadio Mannucci (foto di Piero Frassi)
Lo stadio Mannucci (foto di Piero Frassi)

Allo stadio pontederese arriveranno i primi seggiolini al mondo realizzati con la plastica derivante dalla raccolta differenziata in Toscana

PONTEDERA — Allo stadio Mannucci arrivano i primi seggiolini al mondo realizzati con plastiche miste della raccolta differenziata toscana, selezionate da Revet e riciclate da Revet Recycling. Un esempio di economia circolare a cui ha collaborato anche la Scuola Sant'Anna di Pisa.

Il progetto si chiama Re-sit down and jump for goal!. L'obiettivo è quello di introdurre anche nel calcio una coscienza per l'ambiente. Si parte quindi dalla serie C e dai granata.

Sono 3.000 i seggiolini dello stadio di Pontedera che saranno sostituiti con altri realizzati con il plasmix (imballaggi in plastiche miste raccolti in modo differenziato dai cittadini toscani). 

Revet Recycling ha creato un materiale compatibile con quello di solito utilizzato per le sedute degli stadi. I nuovi seggiolini rispettano le norme europee V2 adottate dalla Fifa.

Marco Frey, ordinario di economia e gestione delle imprese alla Scuola Sant’Anna di Pisa e responsabile scientifico del progetto ha fatto sapere che oltre al primo caso, quello dello stadio Mannucci a Pontedera, altri stadi nazionali e europei come il Marassi di Genova, quello del Real Betis di Siviglia in Spagna e lo stadio di Porto in Portogallo "hanno già aderito al nostro progetto".

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it