Indietro

Perseguì l'avvocato, ora finisce in cella

Il Don Bosco di Pisa

L'uomo che aveva incendiato più volte lo studio legale Mori non ha rispettato gli arresti domiciliari. Intervento dei carabinieri

PONTEDERA — Per l'uomo di 59 anni si sono aperte le porte del carcere Don Bosco. Dopo aver bruciato alcuni documenti all'interno dello studio legale Mori l'uomo aveva appiccato il fuoco al portone dell'ufficio in via Roma. Il malvivente aveva anche cercato di dare fuoco all'automobile di una donna.

Il tribunale aveva condannato l'uomo agli arresti domiciliari con il bracciale elettronico per tracciarne gli spostamenti. Dopo che il 59enne ha violato il proprio domicilio è stato chiesto un aggravamento della pena. Così l'uomo, accompagnato dai carabinieri, è finito in carcere.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it