Indietro

"Con quelle frasi qualcuno si è tolto la vita"

Daniele Serra, presidente di Pinkriot Arcigay Pisa
Daniele Serra, presidente di Pinkriot Arcigay Pisa

Serra, presidente Arcigay Pisa, ha commentato la frase sui gay del candidato della Lega Brini:"chiediamo di ripensare seriamente alla sua candidatura"

PONTEDERA — Abbiamo chiesto a Daniele Serra, presidente di Pinkriot Arcigay Pisa cosa ne pensasse della frase uscita ieri dalla bocca del candidato sindaco della Lega di Pontedera, Giuseppe Brini: "Frasi come queste sono state dette nelle famiglie per decenni - ha detto Serra - contribuendo al malessere psicologico di molte e molti omosessuali e bisessuali, che in alcuni casi si sono anche, purtroppo, tolti la vita".

Serra e la sua associazione hanno, per ovvie ragioni, maggiore esperienza in queste situazioni: "Dichiarazioni come queste, troppo spesso dette con leggerezza e etichettate come goliardiche, vanno in realtà ad alimentare una cultura dell’odio e della discriminazione e confermano l’idea che l’omosessualità non sia normale, peraltro andando contro l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che definisce l’omosessualità e la bisessualità “varianti naturali del comportamento umano”".

"Inoltre - ha concluso Serra - offende migliaia di famiglie italiane, nonché molte elettrici e molti elettori pontederesi. Sono parole inaccettabili da parte di un candidato sindaco che dovrebbe rappresentare tutte e tutti i cittadini, quindi chiediamo a Brini di ripensare seriamente alla sua candidatura".

Brini ieri mattina, durante la presentazione ufficiale della sua candidatura, ha detto: "io ho quattro nipoti, ho una famiglia normale, non c'ho gay".

Tutti gli articoli sulla vicenda sono visibili cliccando qui.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it