Indietro

"Da FdI dichiarazioni inutili e infondate"

Floriano Della Bella

Così il responsabile del Pd locale Della Bella, vedendosi costretto a replicare alle dichiarazioni di Fratelli d'Italia sul caso Tmm

PONTEDERA — Le pesanti accuse rivolte da Fratelli d'Italia Valdera al sindaco Millozzi e al governatore della Toscana Rossi ("Rossi e Millozzi a fianco dei lavoratori non ci sono mai stati veramente"), all'indomani della notizia della richiesta danni da un milione di euro agli ex lavoratori Tmm in presidio, hanno lasciato sbigottito il segretario del Partito Democratico di Pontedera, Floriano Della Bella.

Di seguito le sue precisazioni in replica.

"Ci troviamo ancora a dover rispondere a dichiarazioni inutili e infondate che FdI muove sul caso Tmm.

La proprietà, nella persona del liquidatore, ha deciso di proseguire la strada dell'umiliazione: dopo aver chiuso l'ingresso dello stabilimento a 85 dipendenti nonostante aver garantito anche alle istutuzioni locali la continuità produttiva, e non presentandosi per ben due volte al tavolo istituito al MISE, adesso ha deliberatamente deciso di querelare 26 dipendenti, rei a loro avviso di aver procurato un mancato guadagno e chiedendo loro un risarcimento di circa un milione di euro.

In tutta questa situazione, mentre istituzioni e singoli cittadini si muovono a portare vicinanza, solidarietà ed aiuto concreto, mai mancato a tutti i dipendenti TMM, i rappresentanti locali di FDI ben vedono di sciacallare su questa vicenda, attraverso dichiarazioni false che dimostrano quanto poco conoscano, o non vogliono conoscere, la realtà.

False sono le parole messe in bocca al Governatore Rossi che, al contrario, ha lanciato appelli a sostegno dei dipendenti chiedendo una sospensione delle procedure di licennziamento per cercare imprenditori locali che proseguissero la produzione delle marmitte e incontrando anche il Presidente di Piaggio per garantirne i livelli produttivi.

False sono le accuse mosse contro il Sindaco Millozzi che non ha mai fatto mancare il sostegno personale e delle Istuituzioni, dalla propria presenza al presidio al viaggio a Roma presso il MISE per incontrare l'allora Sottosegrataria Bellanova.

Per sapere tutto questo sarebbe bastato parlare con gli operai stessi, perché non basta farsi una foto in campagna elettorale davanti al presidio per accaparrarsi il titolo 'difensori del lavoro'.

In questa situazione da parte loro non vi è stato altro che sciacallaggio e passerelle prive di contenuti, senza realmente considerare la concretezza del problema, che sotto quel tendone, ci sono persone, famiglie, storie e futuri distrutti che meritano molto di più della mera propaganda politica e di paragoni inesistenti con la situazione della Rosignano Solvay in cui MISE e Regione hanno sottoscritto un protocollo di intesa con i vertici aziendali prevedendo ingenti investimenti per mantenere livelli occupazionali e pensare ad una crescita produttiva

Anche questa volta ci sentiamo di poter affermare con sicurezza che non sempre e per forza è necessario parlare: quando non si ha nulla di utile da dire il silenzio diventa un valore aggiunto".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it