Indietro

"Pensiamo alla Valdera, non a Lucca e Santa Croce"

Renzo Macelloni, sindaco di Peccioli

Macelloni perplesso sulle idee dei colleghi sindaci."Aspetto ancora risposte alla bozza del piano di rilancio dopo l'ok iniziale di Millozzi e Brogi"

PECCIOLI — "Come era stato concordato con i sindaci Millozzi e Brogi, il 10 di gennaio scorso ho inviato la mia bozza per avviare un progetto di nuova mobilità e viabilità, razionalizzazione del sistema scolastico, formazione giovanile e servizi sportivi, per l'intera Valdera. Ma è passato un mese - spiega e precisa Renzo Macelloni in risposta alla nostra domanda - e per ora non sono stati fatti passi avanti, mentre ora leggo di un progetto dell'Unione Valdera per confrontarsi addirittura con Lucca, la piana lucchese e il comprensorio del Cuoio. Progetto che mi sembra veramente esagerato. Tanto varrebbe, allora, confrontarci anche con... l'Abetone e oltre".

Come è noto, la Valdera ha due Unioni di comuni, l'Unione Valdera a 7 e l'Unione Alta Valdera a 4, mentre Ponsacco, che sta in mezzo, per ora continua a navigare da sola. 

"Questo volo pindarico per fare accordi in direzione di Lucca, Altopascio e dell'autostrada A11 - dice il sindaco il Peccioli - è inutile perché se Altopascio era un tempo il punto di approdo per l'autostrada, oggi che c'è la superstrada ha perso la sua importanza e riferimento per la Valdera. Della quale dobbiamo occuparci mentre vedo che si punta, chi sa perché, a qualcosa d'altro".

"Se invece si vuole davvero potenziare la Valdera, dove i pullman impiegano ancora lo stesso tempo di 50 anni fa per arrivare dalle colline a Pontedera, bisogna per prima cosa risolvere il caso-Ponsacco che sta al centro della valle ma 'corre' da solo. Però, e purtroppo, vedo che qualcuno pensa a Lucca e magari a Santa Croce. Spero comunque - conclude Macelloni - che Simone Millozzi e Francesca Brogi fissino con me il primo confronto sulla bozza che ho preparato. Ripeto: d'accordo con loro".

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata

loading...
Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it