Indietro

​Meningite in discoteca, basta una sola profilassi

La precisazione dell'Asl di Firenze dopo che in tv è stato confuso il caso del ragazzo di Cascina con quello del 13enne morto a Empoli

PISA — È corretta e non deve essere assolutamente ripetuta la profilassi antibiotica contro la meningite per le persone che la sera di sabato 31 gennaio fra la mezzanotte e le 4 del mattino sono state alla discoteca Yab di via Sassetti a Firenze. La precisazione arriva direttamente dall’Asl di Firenze, dopo che un servizio televisivo su scala regionale ha confuso il caso del ragazzo di 17 anni di Cascina ricoverato a Cisanello per meningite che era appunto stato a ballare nel locale fiorentino, con quello del 13enne di Bassa morto al San Giuseppe di Empoli la notte di sabato 7 febbraio a causa della stessa infezione.

Mentre la Asl 11 di Empoli nei giorni scorsi ha richiamato le famiglie di 50 bambini invitandoli a una somministrazione di altre dosi di antibiotici per essere sicuri dell’effetto profilattico, niente del genere deve essere eseguito per i circa 500-600 giovani che la notte del 31 gennaio erano allo Yab.

Sono state centinaia le telefonate arrivate in questi giorni ai numeri messi a disposizione dall'ufficio malattie infettive del servizio di igiene e sanità pubblica della Asl fiorentina. E tante anche quelle arrivate da Pisa.

Il ragazzo di Cascina, intanto, continua a migliorare e ha lasciato la terapia intensiva dell’ospedale Cisanello per essere trasferito in reparto.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it