Indietro

A fuoco il parco dei bambini

Nel corso della notte i vandali hanno incendiato il parco giochi di via Gramsci. Il sindaco Cecchini: "E' inaudito"

CAPANNOLI — Un atto vandalico senza precedenti per la piccola comunità di Capannoli, anche se da giorni nel parco di via Gramsci i casi di piccoli danneggiamenti, stando a quanto riferito dai residenti si susseguivano. Nella notte infatti qualcuno ha dato fuoco ai giochi per i bambini. Le fiamme hanno distrutto un intero castello e hanno reso inutilizzabili gli altri giochi. A dare l'allarme per le fiamme, che si levavano alte nella notte sono stati i residenti nella vicine case e sono intervenuti i vigili del fuoco di Pisa per domare il rogo. Purtroppo quando sono arrivati i pompieri, che sono stati velocissimi nell'intervento, le fiamme avevano già danneggiato quasi tutti i giochi del parco pubblico. Ora l'area è inagibile e la polizia dell'Unione Valdera sta svolgendo indagini per capire se qualcuno ha visto i piromani, il sospetto è che per incendiare le strutture sia stato utilizzato anche del liquido infiammabile.

Sulla questione è intervenuto anche il neo sindaco Arianna Cecchini che ha detto: “E' inaudito che qualcuno all'una di notte vada a dare fuoco a un parco giochi. Abbiamo fatto tanto per fare questi parchi frequentati da molti bambini e poi che un vandalo si diverta a danneggiarli non è concepibile. Inoltre l'incendio poteva estendersi alle piante e alle abitazioni con conseguenze molto più gravi. Adesso cercheremo di ricomprare i giochi,  ma valuteremo anche delle misure per vigilare sulla zona. In passato era stata presa in considerazione anche la video sorveglianza, ma non so se sarà possibile adottare questa soluzione”.  

Anna Dainelli
Gabriele Mori

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it