Indietro

Vaccino gratuito contro la meningite B

La sanità Toscana inserisce l'antigene al meningococco tra quelli da somministrare gratuitamente nei primi 12 mesi di vita

REGIONE — A partire da settembre la Regione inserirà il vaccino fra quelli gratuiti. In Toscana, nove casi nel 2013, quasi tutti bambini o adolescenti. I casi toscani hanno riguardato un adulto di età compresa fra i 50 e i 65 anni, due bambini al di sotto di un anno, cinque bambini fra i 6 e i quattrordici anni, un bambino fra un anno e cinque anni.

Il meningococco di tipo B aggredisce soprattutto nei primi 12 mesi di vita e puo' avere conseguenze drammatiche, come sordità, epilessia, amputazioni, morte. Il vaccino contro il meningococco B è stato messo a punto dai ricercatori della Novartis che adesso produce un farmaco definito dal governatore ''un vanto italiano nel mondo''.
La vaccinazione è consigliata nel primo anno di vita con una prima somministrazione al secondo mese e richiami a quarto, settimo e tredicesimo mese. Ogni dose costa attualmente alle famiglie 135 euro(spesa complessiva 540 euro). Una volta messo a gara pubblica, lil prezzo applicato alle Asl potrebbe diminuire a 200 euro per tutte e quattro le dosi. L'investimento ipotizzato dalla Regione è di circa 6 milioni di euro all'anno.
In Italia i casi di meningite da meningococco B sono circa 300 all'anno. In Inghilterra il vaccino è stato introdotto nella sanità pubblica mentre in Italia, per ora, lo ha adottato soltanto la Basilicata.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it