Indietro

Capannoli e Casciana danno "Voce alla Parola"

Giovanna Daddi e Dario Marconcini

Parte, con spettacoli di spessore, la programmazione unificata del Teatro Comunale di Capannoli e del piccolo teatro Rossini di Casciana Alta

CAPANNOLI — In questi giorni la programmazione unificata del Teatro Comunale di Capannoli e del piccolo teatro Rossini di Casciana Alta entra nel vivo con un ciclo di spettacoli di grande valore e interesse.

“Alla fine della primavera scorsa - racconta Andrea Lupi -, la mia idea come Direttore Artistico, per quella che sarebbe stata la stagione teatrale 2018-19, voleva essere quella di parlare di temi attuali e personali attraverso una scelta ben precisa di spettacoli che andassero a comporre un racconto di un Io comune a tutti noi e al tempo stesso unico, personale, non convenzionale, ovvero dove i grandi temi che tutti riguardano trovassero un confronto o forse uno scontro con la vicenda umana soggettiva".

Così è nato il ciclo “Potere alla Parola – narrazioni dell'Io”. I titoli in cartellone offrono una panoramica sia sulla memoria storica che sull'attualità di temi importanti che vanno dall'eros alla ribellione, dal sentirsi inevitabilmente straniero allo scegliere di essere apolide e viaggiatore, dal racconto del piccolo universo quotidiano al miraggio di nuovi orizzonti umani e sociali.

"L'adesione a questo progetto di tutti gli artisti interpellati - ha detto in proposito Lupi - permette di aprire una visuale, sicuramente parziale ma interessante sul teatro di narrazione in Toscana e oltre, passando dalla prosa, alla poesia, alla forma canzone, alla ricerca teatrale".

"Non è un caso - entra nello specifico il direttore artistico di "Potere alla Parola" -, ma frutto di un rapporto e di una stima antica che ci ha portato già a collaborare in passato, il fatto di avere in programma Dario Marconcini e Giovanna Daddi (recentemente candidati per il premio Ubu alla carriera) per un reading/concerto sugli ultimi grandi poeti della beat generation, visti da Fernanda Pivano. Non è un caso che avremo Fabrizio Brandi di ritorno da una fortunata tournèe in sud America con il suo “Blocco 3”. Non è un caso che altre importanti realtà teatrali degli ultimi anni siano parte del programma : il Teatro di Bò di Franco DiCorcia jr con l'attore/testimone Hamza Chagdani, Azul Teatro e il suo viaggio nell'eros, il '68 ironico di Marco Azzurrini/Sacchi di Sabbia e con grande soddisfazione la partecipazione di Gianni Calastri (Teatro di Nascosto) in ben due spettacoli, l'emozionante “La bicicletta di Bashir” e “Underground Wanderlust” quattro quadri sulla sindrome del viaggio, con la partecipazione anche di Luciana Mari, Barbara Scaringella e la mia regia".

"Il ciclo 'Potere alla Parola' - conclude Lupi - fa esso stesso parte di un progetto più ampio che è quello con umiltà e costanza di portare una programmazione teatrale ad essere riconoscibile per le sue scelte (che comprendono anche eventi musicali di sicuro interesse) e ad essere un ulteriore punto di riferimento in Valdera grazie a tutte le attività che animano questi due teatri...workshop, corsi di musica e teatro, mostre d'arte”.

Ecco il programma completo degli spettacoli che saranno proposti nei teatri di Capannoli e Casciana Alta per "Potere alla Parola".

Fotogallery

loading...
Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it