Indietro

Sicurezza, ecco il consiglio comunale aperto

Incontro a palazzo Stefanelli tra forze dell'ordine e rappresentanti politici. Tra i provvedimenti anche un tavolo permanente che monitori la città

PONTEDERA — Un consiglio comunale aperto e un tavolo di lavoro permanente tra forze dell'ordine e rappresentanti politici per parlare della sicurezza in città. E' questo il risultato dell'incontro svoltosi nella sala giunta del comune di Pontedera tra le forze dell'ordine, il sindaco e i capigruppo di tutte le forze politiche presenti in consiglio comunale.

Nel comunicato a firma congiunta dei rappresentati politici si legge che verrà istituito anche un tavolo che monitorerà la situazione sicurezza: “I gruppi politici hanno preso atto dei dati forniti dalle forze dell'ordine in riferimento agli episodi di microcriminalità ed alle azioni di contrasto compiute, insieme al sindaco hanno approfondito nel dettaglio la situazione della sicurezza in città e le criticità presenti. Tutti i partecipanti hanno espresso soddisfazione per l’esaustività del quadro fornito e per la costituzione del tavolo che, riunendosi con periodicità costante, permetterà di tenere aggiornata l'amministrazione comunale tutta (maggioranza e opposizione) sull'evolversi del quadro reale con il fine di intraprendere tutte le iniziative necessarie sia a migliorare la sensazione di sicurezza nei cittadini, indebolita anche a causa dell’acuirsi del disagio sociale conseguente alla crisi economica in atto, che ad affrontare le situazioni oggettivamente più critiche che necessitano di essere approfondite in modo attento, al fine di porre in atto immediati interventi”.

Nel comunicato i rappresentanti politici rimarcano il lavoro delle forze dell'ordine: “La situazione che emerge dai dati analizzati evidenzia un quadro complessivamente stabile e pienamente monitorato dalle forze dell’ordine, dentro il quale occorre tuttavia affrontare e risolvere alcune criticità legate ad alcune tipologie di reato e ad alcune zone della città”.

La scelta è quella di tenere bassa la tensione, collaborando a non creare conflitti, e di programmare in consiglio comunale aperto per l'inizio del prossimo anno: “Tutte le forze politiche consiliari hanno manifestato grande responsabilità amministrativa e condiviso la necessità di tenere un profilo collaborativo e non conflittuale per poter lavorare assieme nell'interesse generale della città alle strategie ed azioni indispensabili a migliorare la sicurezza percepita e ad attenuare le situazioni concrete di maggior disagio economico e sociale che ovviamente costituisce il terreno più fertile per l'accentuazione dei fenomeni di microcriminalità. A tal proposito è stato unanimemente deciso di concordare, in funzione delle risultanze dei lavori del tavolo all’inizio dell’anno, un consiglio comunale aperto”.

La nota inviata da palazzo Stefanelli si conclude con un ringraziamento: “Il sindaco e la conferenza dei capigruppo ringraziano le forze dell'ordine per la disponibilità mostrata nell'occasione e per il lavoro quotidiano rivolto a garantire la sicurezza degli abitanti di Pontedera”.

Erano presenti all'incontro il capitano dei carabinieri Massimo Ienco e il luogotenente Nicolo Stella, il vicequestore della polizia Luigi Fezza e il comandante della polizia locale Michele Stefanelli. Per la parte politica, che ha firmato il comunicato, il sindaco Simone Millozzi, la presidente del consiglio Lucia Curcio, i capogruppo Pd Selene Caselli, Arancioni Eugenio Leone, Forza Italia e Nuovo Centrodestra Domenico Pandolfi, Lista Civica Alessandro Puccinelli.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it