Indietro

Provinciale Francesca, torna la doppia viabilità

Foto Mirko Melai

Alla presenza dei sindaci Ciampi e Parrella è stata ripristinata la doppia corsia di marcia. Intervento di oltre due anni, costato un milione di euro

CALCINAIA — Un disagio durato più di due anni ma che oggi vede scrivere la parola fine. Il sindaco di Calcinaia Lucia Ciampi e quello di Santa Maria a Monte Ilaria Parrella hanno inaugurato questa mattina, lunedì 27 luglio, il ritorno alla normale viabilità sulla via provinciale Francesca, nel tratto della frana avvenuta più di due anni fa, nelle vicinanze del Ponte alla Navetta: ““Con questa riapertura a doppio senso del tratto di strada in località Ponte alla Navetta – dichiara il sindaco di Calcinaia, Lucia Ciampi -, il nostro Comune e quello di Santa Maria a Monte vedono realizzato un obiettivo molto atteso, sia dalle amministrazioni, che dai cittadini. L’intervento di ripristino a seguito degli smottamenti di circa due anni fa, di spettanza alla Provincia di Pisa, ente competente in questo caso, è stato portato a termine con un buon anticipo rispetto all’inizio del prossimo anno scolastico, proprio come io e il sindaco Parrella avevamo richiesto”.

Il lavoro dei Comuni è stato complesso, la strada è di competenza della Provincia, ente in questi tempi molto in difficoltà dal punto di vista economico: “Il ruolo comunale fino a questo momento – continua Ciampi - è stato quello di front office nei confronti della cittadinanza e di sollecito e stimolo verso la Provincia. L’intento comune era certamente quello di garantire minor disagi e maggior sicurezza possibili alla popolazione. Da oggi, dunque, i cittadini che devono transitare in questa area troveranno una situazione di normalità che li faciliterà negli spostamenti, riducendo tempi e abbattendo i disagi”.

Soddisfazione anche per Parrella: “Benché questa zona ricada nel territorio del Comune di Calcinaia – afferma il sindaco di Santa Maria a Monte, Ilaria Parrella -, rappresenta uno snodo nevralgico soprattutto per la popolazione di Santa Maria a Monte, in particolar modo per coloro che, per motivi lavorativi, devono circolare in direzione di Pontedera. L’esito positivo raggiunto risulta ancora più importante se consideriamo la complessità dell’opera e il periodo in cui è stata approntata, caratterizzato da scarsità di risorse per gli enti pubblici in generale e, più nello specifico, da una fase di transizione per gli enti provinciali”.

A fare la cronistoria dell’intervento è stata Edi Pardini, funzionaria della Provincia di Pisa che, assieme all’ing. Fiori, si è occupata del caso. “I cantieri – ha spiegato durante la conferenza stampa - sono stati aperti subito dopo la frana, nei primi mesi del 2013. Sono così partiti i lavori di somma urgenza, proseguiti fino all’ottobre dello stesso anno. Poi, con il 2014, sono iniziate le operazioni di messa in sicurezza. L’opera nel suo complesso è stata complicata e articolata. Il costo totale è stato di circa 1 milione di euro”.

Al definitivo completamento dell’opera mancano gli ultimi accorgimenti, che, come ha fatto sapere l'ente provinciale, saranno messi in atto nell’arco delle prossime settimane. “Mentre l’intervento sul corpo della frana è ultimato – prosegue Pardini - , alcuni lavori devono ancora esser realizzati. Per portarli a compimento abbiamo aspettato la riapertura a doppio senso della strada, in modo da evitare la chiusura al transito dell’area. Si tratta del ripristino della segnaletica orizzontale, della pulizia della sede stradale e, aspetto da trattare al termine della stagione calda, del rinverdimento del versante”.

Potrebbero esserci dunque ancora alcuni brevi sprazzi di momentaneo ripristino del senso unico alternato e ciò esclusivamente per compiere questi ultimi interventi. Quindi via libera agli autisti, che da oggi potranno tornare a percorrere la Strada Provinciale Francesca in tutta normalità.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it