Indietro

Porta a porta, stesso posto stessa ora, ma...

L'assessore Cristiano Alderigi

Cambiano i giorni della raccolta. L'assessore Alderigi spiega le ragioni della scelta: "Il lunedì era aumentato il rifiuto indifferenziato"

CALCINAIA — Stesso posto, stessa ora ma attenzione... cambiano i giorni della raccolta Porta a porta. Da lunedì 31 agosto entrerà infatti in vigore il nuovo calendario dei ritiri:

LUNEDI’ – CARTA

MARTEDI’ – ORGANICO

MERCOLEDI’ – MULTIMATERIALE

GIOVEDI’ – VERDE – SFALCI E POTATURE (nei giorni 3 e 17 Settembre, 8 e 22 Ottobre, 5 e 19 Novembre, 17 Dicembre)*

VENERDI’ – INDIFFERENZIATO

SABATO – ORGANICO

* Giovedì 10 Dicembre verrà eccezionalmente raccolto l’organico

Cambiano i giorni, ma l’ora resta la solita. Se infatti dal 31 agosto varierà il calendario dei passaggi, non ci saranno modifiche per quanto riguarda l’orario: gli operatori ritireranno i rifiuti a partire dalle ore 13.

La notizia di questo cambiamento, già comunicata nelle passate settimane da Geofor tramite una lettera recapitata a ogni famiglia del territorio e dall’amministrazione attraverso l’ultima edizione del “Navicello”, la stampa, il sito web del Comune di Calcinaia, i canali social istituzionali, manifesti informativi e una chiamata effettuata attraverso il sistema di Alert System, non arriva come un fulmine a ciel sereno. Sono state infatti approfondite le indagini e le valutazioni che hanno condotto all’adozione di un simile provvedimento, rivelatosi necessario al fine di limitare gli errori nei conferimenti, dunque le spese per il Comune e i cittadini.

“La modifica del calendario del porta a porta non rappresenta una decisione improvvisata e priva di fondamento - spiega l’assessore all’ambiente, Cristiano Alderigi – il percorso che ci ha portati ad adottarla nasce infatti da un dato oggettivo, preoccupante e molto “costoso”. Il fenomeno in questione, che abbiamo registrato in un arco temporale abbastanza ampio da evidenziarne l’entità, è consistito nell’aumento di quantità di rifiuto indifferenziato conferito il Lunedì. Questa “anomalia” ha rappresentato una delle cause dell’impennata delle spese di smaltimento che gravano sulla collettività”.

“Una volta preso atto della situazione – continua Alderigi -, abbiamo pensato che era necessario intervenire quanto prima, in maniera da prevenire un eventuale aumento delle tasse sui rifiuti per tutti i cittadini. Il primo step è stato esplorativo: abbiamo infatti indagato su cosa veniva gettato con particolare “generosità” il primo giorno di ogni settimana. Studiando le frazioni merceologiche presenti nei mastelli, abbiamo constatato che circa il 50 per cento del materiale buttato non era in realtà rifiuto indifferenziato, ma scarti che potevano invece essere recuperati come avanzi di cibo (organico), piatti e bicchieri di plastica (multimateriale), contenitori in vetro (da mettere nelle campane verdi monovetro presenti sul territorio) e molto altro ancora (tra cui lampadine, stoffe, materiale elettrico che dovrebbe essere portato alla stazione ecologica di via del Marrucco)”.

“Questi errori – spiega l’assessore del Comune di Calcinaia -si ripercuotono in maniera esponenziale sulle spese da affrontare: basti pensare che per smaltire una tonnellata di rifiuto indifferenziato sono necessarie 190 euro + Iva. Al contrario, dal multimateriale puro, conferito correttamente e nei giorni preposti, si ottiene un abbassamento complessivo dei costi, visto che per lo smaltimento di una tonnellata non solo non si spende niente, ma si ricevono circa 200 euro. E’ dunque facile capire come l’indifferenziato rappresenti la tipologia che maggiormente incide negativamente a livello economico, oltre che ambientale, sulla collettività. Il prezzo di errori di conferimento in questo ambito si pagano molto cari”.

“Sarebbe stato controproducente e dannoso per tutta la comunità – conclude Alderigi - persistere in una simile situazione, così dispendiosa e, allo stesso tempo, non sostenibile per l’ambiente. Era necessario fare qualcosa, e lo abbiamo fatto: abbiamo pensato a una piccola variazione nel calendario dei ritiri, caratterizzato dallo spostamento del giorno di raccolta dell’indifferenziato al Venerdì, collocando al Lunedì il ritiro della carta. In questo modo gli utenti saranno incentivati a porre più attenzione nella differenziazione dei rifiuti prodotti con maggior copiosità nel week end, mentre per gli operatori Geofor, chiamati a ritirare la carta nel giorno di Lunedì, sarà più facile individuare gli eventuali errori di conferimento”.

La raccomandazione a tutti i cittadini è quindi quella di prestare molta attenzione al nuovo calendario e soprattutto di essere ancora più precisi nel differenziare i rifiuti, in modo da scongiurare eventuali aumenti della tariffa dovuti al maggior costo degli smaltimenti.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it