Indietro

​Torna la luce sulla Torre

Da anni il monumento che rappresenta la Pontedera civica, come l'attiguo Palazzo Pretorio, era spento

PONTEDERA — Si è di nuovo illuminata la Torre Civica, o Torre Strozzi, che ora può confrontarsi da pari a pari col vicino campanile del Duomo illuminato da tempo. Da alcuni anni la sua storica cella era infatti buia ma il Comune ha provveduto a ripristinare il sistema illuminante che ha riaperto il cuore dei "pontaderesi" più sensibili e attaccati alle bellezze della città.

Già, proprio bellezze perché la torre costruita a fine '600 con i soldi di Piero Strozzi - proprio uno Strozzi dell'omonima famiglia proprietaria del grande palazzo fiorentino ma anche di terre e case a Pontedera nel contado - è davvero bella. (Forse più bella del campanile del Duomo). Come mostrano immagini antiche, per un certo periodo la torre ha avuto anche una campana sulla sommità. Era la campana del campanile della chiesa vecchia che per un periodo fu trasferita proprio sulla torre che chiude Palazzo Pretorio su lato sud-est, per poi tornare, non senza polemiche di tutti tipi, nella sede originaria.La torre civica di Pontedera è chiamata anche, e forse soprattutto, "dell'orologio" . Il perché è ovvio mentre da un paio di secoli i guasti inevitabili dell'orologio hanno dato sfogo ai cittadini più intolleranti di cosa non funziona. Ora, comunque, anche l'orologio funziona.

Durante i suoi circa 4 secoli di vita la torre ha avuto problemi di staticità che cominciarono... fin dall'inizio, tanto che Piero Strozzi dovette intervenire negando, come qualcuno diceva, che per risparmiare aveva usato materiale non di primo ordine. Poi, secoli dopo, il bombardamento della seconda guerra mondiale che una volta ancora mise a rischio il monumento per cui dovette intervenire ancora una volta.Ma ora i "pontaderesi" che amano il Corso possono alzare la testa e godersi la luce tornata a risplendere nella cella.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it