Indietro

Tmm, il caso va di nuovo in Regione

La consigliera regionale Nardini è prima firmataria di una mozione che sarà discussa a Firenze. Intanto sul tema si fa sentire anche Fratelli d'Italia

PONTEDERA — Il caso Tmm di nuovo all'attenzione del consiglio regionale con una mozione della quale è prima firmataria la consigliera Pd Alessandra Nardini, dove:

"Chiediamo che il Consiglio Regionale esprima solidarietà e vicinanza agli operai e rappresentanti sindacali coinvolti ed impegniamo la Giunta a proseguire nell’azione di attento monitoraggio della vertenza ex TMM di Pontedera prestando, a seguito dei recenti sviluppi giudiziari della vicenda, particolare attenzione e sostegno nei riguardi della richiamata disponibilità dei lavoratori a costituirsi in impresa cooperativa, anche nella prospettiva di una complessiva tutela dei diritti e delle garanzie dei 26 lavoratori da lungo tempo impegnati a salvaguardare il posto di lavoro", ha scritto Alessandra Nardini su facebook ( l'intero post è visibile sotto ).

Intanto sulla vicenda Tmm intervengono anche Matteo Arcenni e Matteo Bagnoli Fratelli d’Italia centro destra Valdera:

"Leggiamo dell' “autodenuncia” di Enrico Rossi, nell'ambito della vicenda degli operai Tmm, chiamati in causa, per un milione di euro, dal curatore fallimentare dell'azienda chiusa nell'agosto scorso. Il curatore ha deciso di chiedere loro un milione di euro di danni in considerazione del presidio dei lavoratori, di fronte allo stabilimento, che più volte ha impedito ai mezzi pesanti di entrare nell'azienda negli ultimi mesi. Mentre la platea di Rossi applaude e osanna il Presidente della Regione, chi non ha occhiali con lenti partitiche ci mette poco a capire che è l'ennesima balla lanciata al solo scopo di facile e gratuita pubblicità.
L' "autodenuncia", infatti, è un atto inesistente, che come tale non può portare alcuna conseguenza negativa nei confronti del proponente. Si continua a prendere in giro la gente. Mentre si accusa la destra di strumentalizzare. Se non ci fossero di mezzo vite, sacrifici, case, affitti, auto e figli, verrebbe da ridere. Perché la "sinistra dei lavoratori" in un anno ha saputo soltanto scattarsi foto con gli operai e, ora, "autodenunciarsi". La destra "becera e cattiva" ha portato la questione per primi sul tavolo del Parlamento, con un'interrogazione di Giovanni donzelli di Fratelli d'Italia. Rossi si autodenuncia, noi lavoriamo per gli uomini e le donne della Tmm. A cui va tutta la nostra reale e vera solidarietà!!!"

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it