Indietro

"Studenti che non possono studiare"

Fratelli d'Italia critica la chiusura delle biblioteche della Valdera che danneggia chi non ha supporti e si ritrova in situazioni difficili

PONTEDERA — "La presidente del’unione Valdera, Cecchini, si fa sempre bella con parole per le scuole e poi si dimentica di far riaprire le biblioteche". 

Così Mattia Cei, Matteo Bagnoli e Matteo Arcenni di Fdi, che aggiungono: "In ballo, oltre ai servizi per gli studenti costretti a studiare in condizioni difficili e che nelle biblioteche avrebbero potuto trovare tutti i supporti tecnologici necessari, ci sono in ballo anche molti posti di lavoro. Decine di ragazzi e ragazze che con grande professionalità, sacrificio e impegno fino ad oggi hanno portato avanti le biblioteche e i servizi bibliotecari della Valdera e che oggi vengono considerati zero come fossero oggetti da usare e poi buttare via quando non servono più! 

Sveglia, è l’ora di passare dalle parole ai fatti. Con le parole le persone non fanno la spesa e per questo Fratelli d'Italia ha presentato un'interrogazione urgente all'Unione Valdera per chiedere spiegazione di tutto questo".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it