Indietro

Sicurezza, i punti di vista di Lega e M5s

Incontro promosso sul tema dal movimento Cinque Stelle e presa di posizione del consigliere regionale leghista Roberto Salvini

PONTEDERA — Nuovo incontro Cinquestelle dei gruppi della provincia di Pisa facenti parte del progetto “Intermeetup Lungomonte Pisano”.

L’idea è quella di condividere le competenze, coinvolgere e confrontarsi con i cittadini sugli argomenti più importanti e sentiti dalle rispettive comunità.

Il primo tema affrontato è stato quello della sicurezza, a seguito dei numerosi casi di cronaca delle ultime settimane accaduti a Pontedera.

Tanti i problemi sollevati: la mancanza della certezza della pena, la lentezza dei processi e la mancanza di fondi e personale al comparto “giustizia” 

Non sono mancate proposte e scambi di opinioni e idee. Condivisa è la tesi che - dice il M5s, "Le problematiche attuali siano dovute e volute da determinate scelte politiche nazionali, alle quali serve un deciso cambio di rotta per far si che i cittadini siano effettivamente tutelati da coloro che devono garantire la sicurezza e il controllo del territorio assicurando loro le necessarie risorse".

E’ chiaro che i cittadini non si debbano sostituire in toto alle Forze dell’Ordine nella lotta al crimine - ha affermato invece sempre sul tema sicurezza Roberto Salvini, Consigliere regionale della Lega Nord - ma è certamente auspicabile che, considerata la recrudescenza delinquenziale a Pontedera e zone limitrofe, i residenti diventino sempre più parte attiva nel segnalare tempestivamente a chi di dovere eventuali movimenti sospetti nei paraggi, ad esempio, delle loro abitazioni.”

“Il cosiddetto controllo di vicinato - prosegue il consigliere-  è, dunque utile, ma non può essere ovviamente risolutivo, poiché si dovrebbe, altresì, incrementare il numero di operatori sul territorio per cercare di contrastare, con un controllo capillare, il fenomeno della micro-criminalità.” 

“Se, poi - precisa l’esponente leghista - i malviventi, una volta fermati, stazionano in caserma per qualche ora, ma poi vengono tranquillamente rispediti a casa, ecco che l’indignazione giunge ai massimi livelli.” 

“Insomma - conclude Roberto Salvini - ben venga una maggiore attenzione da parte di noi cittadini nei confronti di potenziali malviventi, ma è comunque fondamentale potenziare le Forze dell’Ordine, costantemente alle prese, pure in Valdera, con un’atavica ed insopportabile carenza di uomini e mezzi.”

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it