Indietro

Partite Iva a confronto con la politica

Foto di: Pagina FB - APIT Associazione Partite Iva Toscana

Primo evento regionale ai Laghi Amalia per l'Apit, Associazione Partite Iva della Toscana, che si presenta come apolitica e apartitica.

PONTEDERA — Il parterre politico era ben rappresentato: dai consiglieri regionali del Pd Antonio Mazzeo Andrea Pieroni al sindaco di Pontedera Matteo Franconi, dai rappresentanti di Fratelli d’Italia Matteo Bagnoli e Matteo Arcenni alla candidata 5 stelle alla presidenza della regione Toscana Irene Galletti.

Le partite Iva della Toscana, riunite nell'APIT, si sono quindi presentate ufficialmente a Pontedera con la loro prima convention conviviale ai laghi Amelia alla quale hanno partecipato una cinquantina di invitati.

L' Apit è collegata alla sigla nazionale Pin, Partite iva nazionali ed in Toscana conta già 20mila adesioni e potrebbe diventare il primo sindacato regionale di liberi professionisti ed attività commerciali non soddisfatte della rappresentanza delle associazioni di categoria tradizionali già prima della crisi del coronavirus.

Massimo Gervasi presidente di Apit, nel suo intervento ha annunciato di aver già chiesto alla Regione Toscana una riduzione dei costi che vada dalla agevolazione per il suolo pubblico alla riduzione della Tari e che come Apit vorranno aprire sedi in tutta la Regione per dare un supporto agli associati n particolare a coloro che hanno avuto contenziosi o altre difficoltà con l’agenzia delle entrate.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it