Indietro

Niente scuola per bimbo down, il ministero indaga

E' diventato un caso nazionale l'esclusione di un bimbo disabile dal primo giorno di scuola per mancanza di un insegnante. In serata l'assegnazione

PONTEDERA — "Con riferimento al caso denunciato da una mamma della provincia di Pisa il cui figlio con disabilità sarebbe rimasto a casa, oggi, senza poter andare a scuola, il Ministero fa sapere di avere disposto subito i necessari accertamenti, attivando l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e l’Ambito territoriale di Pisa, e di aver chiesto una relazione urgente al dirigente scolastico".

Lo ha fatto sapere il ministero dell'istruzione dopo il caso avvenuto a Pontedera e raccontato da una mamma. Suo figlio infatti stamani non ha potuto recarsi a scuola per mancanza di una insegnante di sostegno
"Dalla scuola hanno già fatto sapere che a tutti gli alunni con disabilità è stata garantita la massima accoglienza, come doveroso. E che nel primo giorno di scuola 34 alunni con disabilità su 36 hanno regolarmente frequentato. Come previsto dalle norme vigenti, infatti, degli studenti con disabilità non si occupano solo gli insegnanti di sostegno, ma anche quelli curricolari. La scuola e la famiglia stanno dialogando in queste ore per chiarire quanto accaduto".

E la vicenda, che è diventata nazionale, raccogliendo una serie di reazione sdegnate da parte del mondo politico, si è risolta in serata con il bambino che finalmente potrà frequentare la scuola elementare.

Dall'ufficio scolastico provinciale sono infatti arrivate le nomine degli insegnanti di sostegno per diverse scuole del territorio, tra cui anche quella che si prenderà cura del bambino di Pontedera.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it