Indietro

L'idea di Macelloni piace pure al centrodestra

Matteo Arcenni e Mattia Cei

Anche Arcenni, Cei e Romiti col sindaco di Peccioli: "Totale, completa e immediata disponibilità" per progettare il futuro della Valdera

PONTEDERA — Il sindaco di Peccioli, Renzo Macelloni, ha invitato i colleghi di Pontedera, Simone Millozzi, Ponsacco, Francesca Brogi, e Calcinaia, Lucia Ciampi, in qualità di presidente dell'Unione Valdera, a seguirlo in un ragionamento condiviso per potenziare e migliorare la qualitàdella vita della Valdera. Su più fronti. Dalla formazione professionale giovanile all’offerta sportiva, fino alla promozione turistica, in un'ottica sovracomunale.

Brogi e Millozzi già si son detti disponibili (vedi articoli correlati) e a lorosi aggiungono ora, seppur non chiamati in causa, gli esponenti del Centro Destra Valdera, Matteo Arcenni, Mattia Cei e Stefano Romiti.

"Esprimiamo il nostro apprezzamento verso l’idea e l’intraprendenza di Macelloni - scrivono i tre -, anche se abbiamo la sensazione che le sue parole cadranno nel vuoto e come hanno dimostrato in questi 10 anni non avranno nessuna azione se no quella di provare a farsi pubblicità o a trovarsi una poltroncina per il futuro

Macelloni fa bene a voler rendere bella e accogliente la Valdera, a volerne mettere in evidenza agli occhi del mondo intero i suoi tratti migliori, ma purtroppo ha a che fare con amministratori più bravi nelle vesti di 'burocrati' che di imprenditori del territorio che rappresentano".

"Nella speranza che il suo invito venga accolto e sviluppato da tutte le parti chiamate in causa - concludono Arcenni, Cei e Romiti -, noi ribadiamo la nostra totale, completa e immediata disponibilità ad aprire un ragionamento per disegnare un futuro armonioso e florido per la nostra Terra. Senza spese pazze, senza ditte 'birichine' e senza creare future poltrone per i Sindaci trombati o disoccupati".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it