Indietro

Tmm, i lavoratori stanno esaurendo le risorse

Il presidio, all'interno si vede la luce della stufa a pellet

L'appello delle 85 persone senza lavoro: "Chiediamo aiuto, stiamo finendo i soldi. Solo scaldarci con la stufa a pellet costa dieci euro al giorno"

PONTEDERA — Un grido di aiuto, per continuare a combattere per il posto di lavoro. E' quello lanciato dagli 85 lavoratori della Tmm, rimasti senza occupazione dall'inizio di agosto quando l'azienda è stata chiusa.

Da allora gli 85 si sono alternati al presidio permanente investendo i propri soldi e facendo tesoro della solidarietà di diversi soggetti, sia pubblici che privati. Ma ora la situazione è critica: "Stiamo finendo i soldi per mantenere in vita il presidio - ha detto Daniela Martini, rsu della Tmm - anche solo scaldarci con la stufa a pellet (donata qualche settimana fa da un'azienda, ndr) ci costa dieci euro al giorno. Senza contare le altre spese come il cibo e il resto".

Un appello vero e proprio, una richiesta di aiuto rivolta a soggetti pubblici e privati. Anche donazioni minime possono essere utili per aiutare queste 85 persone a difendere il loro posto di lavoro.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it