Indietro

La Meloni pescatrice? ci è piaciuta

Ecco un modo simpatico per far politica in stile futurista. Mentre la quasi cinquantenne passerella scolastica è approdata in Tv.

PONTEDERA — Potrà piacere o no, ognuno può pensarla come gli pare, ma il blitz di Giorgia Meloni sulla passerella ci è piaciuto. Anche perché ricorda quelli futuristi di inizio secolo scorso, quando un gruppo di intellettuali guidati dal poeta Filippo Tommaso Marinetti faceva blitz a sorpresa e dovunque per scuotere, per così dire, l'ambiente. (Molti di loro morirono poi nelle trincee e assalti della Grande Guerra) 

Con questo blitz le presenze e le iniziative pontederesi della leader di Fratelli d'Italia sono diventate tre: quella sul cassone, dove fu tirata su a mano, del camion parcheggiato in fondo a piazza Cavour, quella a "O Vesuvio" e quella, per noi la più simpatica, sulla passerella scolastica a pesca di zucchine.

Il ponticello che attraversa l'Era è luogo di transito ma anche di sfoghi giovanili contro professoresse e compagne traditrici in amore, mentre la moda dei lucchetti di fedeltà (all'inizio) eterna ha progressivamente creato un piccolo e ormai arrugginito ammasso intorno a un palo. Come si vede anche nel filmato girato dalla Meloni. Ha quasi 50 anni, la passerella, e ora, attraverso la dinamica leader di un partito, è approdato per la prima volta sui mezzi di comunicazione nazionale, tv e social.

Non vorremmo che qualcuno ci accusasse di partigianeria e propaganda politica. Non è così e avremmo scritto le stesse cose anche per un politico di sinistra, dei 5Stelle e così via. Ma una leader che pesca una zucchina come sfida futurista a chi l'aveva beffeggiata per aver scambiato le vongole con le zucchine - lapsus durante un intervento politico anti europeo "perché questa Europa al servizio della Francia e della Germania non va bene" - ci è piaciuta al di là e al di fuori della campagna elettorale.

Un evento del quale sveliamo anche la premessa. La Meloni stava pranzando, parlando e cantando l'inno nazionale insieme al circa 250-300 persone, molte in piedi, radunate al ristorante "O Vesuvio". E chiaccherando col candidato sindaco di Pontedera, Matteo Bagnoli, col candidato sindaco di Terricciola, Matteo Arcenni, e col sindaco di Cutigliano, Diego Petrucci, ovviamente tutti dalla parte della Meloni, è nata l'idea del blitz sulla passerella. Per attuarlo è bastato munirsi di una canna da pesca, una zucchina e una maglietta e righe orizzontali da pescatore.
Dalla passerella sull'Era che il sottoscritto frequenta assiduamente da decenni abitando in quella zona, non avevamo mai visto nessuno a pescare. Mentre nella sottostante Era la pesca a mazzacchera delle anguille era uno spettacolo, purtroppo ormai finito.

Ma ora qualcuno ha pescato, sia pure una zucchina, dalla passerella.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it