Indietro

Il Cota a supporto delle staffette tecniche

I carabinieri radioamatori hanno aiutato al montaggio delle apparecchiature sui vari mezzi durante le gare ciclistiche

PONTEDERA — I Carabinieri On The Air - Associazione Radioamatori Carabinieri, gruppo locale di Pisa-Pontedera, quando richiesto da alcune staffette tecniche e motostaffette, si sono resi disponibili a dare informazioni, consulenze e aiuto al montaggio di apparati radio e antenne su i vari mezzi.

"Considerata la delicata natura e importanza che ricoprono tali figure all’interno delle gare ciclistiche - spiegano i responsabili Alessio Giani e Franco Sardelli -, riteniamo opportuno continuare con il supporto tecnico e formativo alle staffette tecniche e moto staffette del Gruppo staffette capannolese in quanto durante le gare la comunicazione radio è di primaria importanza non solo per lo svolgimento della stessa, ma per la prevenzione sulla viabilità e interventi di emergenza. Le staffette tecniche e motostaffette sono figure fondamentali per la gestione di una gara ciclistica e molto spesso sono indispensabili per risolvere i problemi anche dell’ultimo minuto per la viabilità e gestione della corsa. In gara, infatti, non tutte le moto hanno lo stesso ruolo, ma indipendentemente da ciò, devono godere del massimo rispetto da parte di tutti, atleti compresi. Una delle fondamentali attività di questi angeli è quella di proteggere tutta la carovana ciclistica e di agevolare il rientro e l’intervento di ambulanze".

I due fondamentali ruoli delle moto in gara sono le scorte tecniche e le motostaffette. La differenza sostanziale tra la due è che la prima viene imposta dall’autorizzazione e sostituisce la polizia stradale anche se non può svolgere mansioni di polizia e assieme alle auto di inizio e fine gara ciclistica, danno l’ufficialità agli utenti della strada che si sta svolgendo una gara ciclistica, mentre la moto staffetta non viene contemplata direttamente nell’autorizzazione ma svolge un servizio di pubblica utilità nel contesto della sicurezza globale della gara; in pratica fa parte dell’insieme di misure che mette in campo l’organizzatore e direttore di corsa in termini di sicurezza che la stessa autorizzazione richiede.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it