Indietro

​Fiom spaccata, in cento non pagano più la tessera

Lo stabilimento Piaggio
Lo stabilimento Piaggio

Come altre volte in passato è in atto un forte scontro tra una parte della Fiom di fabbrica e la segreteria provinciale. Al voto la prossima settimana

PONTEDERA — Non è certo la prima volta che emergono contrasti nella Fiom della Piaggio _ una ventina d'anni fa furono 'processati' ed espulsi un gruppo di 'fiommini' che poi Fausto Bertinotti fece in qualche modo rientrare _ ma l'attuale contrasto tra la segretaria provinciale e un gruppo di fabbrica è molto forte

A tal punto che un centinaio (cifra indicata da Massimo Cappellini ed Emanuele Natali che hanno tenuto una conferenza stampa, mentre il segretario provinciale Comparini ha parlato di 60 'ritiri') di iscritti alla Fiom ha deciso di non versare la quota di iscrizione al sindacato. 

Il segretario Comparini ha anche avviato una 'denuncia' interna contro 5 delegati su 7 della componente Fiom del parlamentino aziendale, iniziativa alla quale il gruppo dei 100, su 240 lavoratori con tessera (fino a ora) Fiom, replica con frasi che parlano di "disprezzo del segretario provinciale per la volontà degli iscritti e per lo stesso statuto Fiom, disprezzo che ha raggiunto un livello che ci impone una posizione politica".

Questo contrasto deriva dall'accordo siglato, dopo anni di trattative, tra Fiom-Fim-Uilm e Piaggio e che prevede anche il ripristino dei sabati lavorativi (contestatissimi anche dal sindacato Usb), un premio in denaro intorno ai 300 euro e altro, e la cui approvazione, o bocciatura, definitiva avverrà, come da norma, con un referendum aziendale in programma, sembra, per la prossima settimana. 

Nel comunicato letto da Emanuele Natali si accusa il segretario provinciale d'essersi messo "sulla strada di cancellare la Fiom dalla più grande fabbrica del centro Italia", tirando poi in ballo la Cgil e la Fiom in tutti i suoi gradi e chiedendo "se il coinvolgimento degli iscritti alla vita democratica dell'organizzazione siano obiettivi reali o parole senza contenuto... Ed è per questo _ conclude il comunicato _ che sospendiamo il pagamento della tessera sindacale".

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it