Indietro

Denunciata per furto, via dalla casa popolare

Luigi Fezza e Simone Millozzi

Il Comune ha attivato le procedure per togliere l'alloggio alla giovane assegnataria che, assieme ad altri due, avrebbe colpito da Marsili

PONTEDERA — E' stato lo stesso sindaco Simone Millozzi che, questa mattina, ha annunciato l'avvio delle procedure perché sia tolto l'alloggio popolare a una 20enne italiana, una volta appreso della denuncia per furto aggravato in concorso e ricettazione che la riguarda (I covi dei ladri? Due case popolari).

"Questa mattina - ha scritto il primo cittadino di Pontedera - abbiamo attivato le procedure per la revoca dell'assegnazione di un alloggio popolare. Ieri infatti, in una operazione di polizia è stata rinvenuta merce rubata nelle settimane passate in una attività commerciale di Pontedera. Il Comune ha attivato gli strumenti a disposizione perché venga pienamente rispettato il principio di legalità"

"Ribadisco anche in questa occasione - ha aggiunto Millozzi - come il patto civico di cittadinanza presupponga che ogni persona residente beneficiaria del sistema di protezione sociale della città (e dei suoi servizi pubblici) non tenga comportamenti illegali ed antigiuridici. I diritti di ciascuno, in uno stato di diritto, passano naturalmente attraverso il dovere primario del rispetto delle regole e quindi degli altri. Nonostante la grancassa che spesso viene attivata a livello mediatico sul tema, mi preme ricordare, anche stavolta, che questa semplice considerazione non è, e non può essere, né di sinistra né di destra. Con equilibrio, senza giudizi e processi sommari, secondo le competenze stabilite dalla legge e nel rispetto della dignità delle persone nonché dell'interesse pubblico generale. Ringrazio il Commissariato di P.S. di Pontedera per la professionalità, competenza e tempestività con cui ha portato avanti le indagini ed assicurato alla giustizia i presunti colpevoli".


Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it