Indietro

Cinquant'anni di Ciao

Il prototipo brevettato da d'Ascanio nel 1955

Il ciclomotore firmato Piaggio e brevettato da Corradino d'Ascanio nacque nel lontano 1967. A Pontedera se ne costruirono 3,5 milioni di esemplari

PONTEDERA — Un altro mito italiano del mondo dei motori nato a Pontedera giunge a un importante traguardo. Si tratta del Ciao, che oggi compie 50 anni.

Nato nel 1967, questo leggero due ruote firmato Piaggio è ancora più semplice della Vespa, divenne presto uno dei simboli della gioventù libera di quegli anni.

Il prototipo del ciclomotore venne brevettato da Corradino d'Ascanio il 30 settembre 1955. Dodici anni dopo, nacque il Ciao che si distingueva per la sua semplicità meccanica e un telaio che richiamava le biciclette da donna del tempo. E' stato uno dei ciclomotori più venduti in Italia e a Pontedera si è calcolato che la Piaggio ne ha costruiti circa 3,5 milioni.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it