Indietro

"Caso Cappellini, la democrazia torni in fabbrica"

Lo dicono dal circolo Karl Marx di Rifondazione Comunista dopo il caso sollevato dal comitato Fiom Piaggio, relativo a un delegato

PONTEDERA — Il comitato Fiom Cgil della Piaggio ha sollevato il caso relativo al delegato Massimo Cappellini ("Cappellini sotto attacco di Piaggio").

Il circolo Karl Marx del Partito della Rifondazione Comunista di Pontedera è intervenuto in difesa di Cappellini e dei lavoratori: "E' inaccettabile che ancora oggi chi in fabbrica porta avanti a testa alta le lotte per i diritti dei lavoratori venga ricattato dall'azienda stravolgendo parole e fatti. Se colpiscono uno colpiscono tutti, per questo come circolo del Partito della Rifondazione Comunista di Pontedera esprimiamo solidarietà senza se e senza ma al delegato Cappellini e ci rendiamo disponibili per supportare qualsiasi forma di lotta verrà intrapresa. Auspichiamo che in primis Fiom e Cgil prendano al più presto una posizione contro questo vile attacco padronale nei confronti di Cappellini, e che si esprimano quanto prima gli altri sindacati presenti in fabbrica, i lavoratori e la politica tutta".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it