Indietro

850mila euro per le scuole

Il Comune è dovuto ricorrere a interventi importanti per garantire, anche se per ora con situazioni ancora provvisorie, l'inizio dell'anno scolastico

PONTEDERA — "Siamo riusciti a portare a scuola la gran parte dei bambini e ragazzi - ha esordito il sindaco Matteo Franconi che ha convocato la stampa insieme al vicesindaco Alessandro Puccinelli e agli assessori Mattia Belli e Francesco Mori - e vi garantisco che è stata una situazione molto difficile e costosa perché abbiamo dovuto intervenire con 850mila euro abbattendo pareti e così via". 

"Volevamo che i ragazzi potessero tornare a scuola - ancora il sindaco - e, a esempio, siamo riusciti a aprire la nuova scuola nell'ex Sporting Club, un edificio e una zona molto grande tanto che vi potranno operare anche altre sezioni, che potrà avere un altrettanto grande sviluppo perché la Corridoni è risultata pericolante. Entro un paio di giorni riapriremo anche il nido alla Rotta mentre al Palazzo Blu potremo fra non tanto aprire 29 classi. Per il trasporto abbiamo ottenuto dalla provincia 17 bus in più. E se in qualche caso i rientri saranno un po' ritardati, per prima cosa ringrazio tutti i genitori ai quali abbiamo detto di avere calma, al tempo stesso li invitiamo a non intasare le strade verso la città scolastica parcheggiando in doppia fila".

"C'è stato anche il caso del ragazzo con problemi che non è potuto entrare in scuola perché mancava l'assistente di sostegno - ha aggiunto Franconi - e noi ci siamo rivolti al presidente Mattarella che crediamo interverrà". 

L'assessore Belli, con delega alla protezione civile, ha rinnovato la promessa che "nelle strade verso la città scolastica saranno realizzati i varchi elettronici" dei quali parla da tempo per garantire gli afflussi dei docenti eccetera, mentre, ad esempio, "c'è anche il problema di infiltrazioni d'acqua alla Gandhi". 

Mentre l'assessore alle scuole e cultura, Francesco Mori, ha subito dichiarato che "non era scontato, per niente, che si potesse riaprire oggi, il 14 settembre".

Si è parlato anche degli organici dei docenti e del personale che non sono ancora completati (per la verità succede sempre così quando riaprono le scuole), settore che riguarda il Ministero. Nonché dei genitori che il Comune porta all'uscita delle scuole, quando i familiari non hanno mezzi.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it