Indietro

Migranti in protesta occupano la cucina dell'hotel

E' successo al Brichotel nella zona industriale ponsacchina. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la polizia municipale per ristabilire la calma

PONSACCO — Momenti di tensione oggi al Brichotel di Ponsacco dove, da qualche settimana, sono ospitati 48 migranti. Il motivo della protesta riguarda l'uso della cucina.

Come hanno spiegato i carabinieri, una parte dei 48 ospiti ha occupato la cucina con l'intento di poter cucinare in modo autonomo. Il fatto ha creato problemi sia ai gestori che tra i 48 ospiti.

Per questo motivo sono intervenuti sia i carabinieri che la municipale. Dopo qualche momento di tensione la situazione è stata riportata alla calma anche se, come hanno precisato i militari dell'Arma, per domani è previsto un nuovo sopralluogo per capire se questa occupazione illecita della cucina (dove possono lavorare solo i dipendenti) è terminata.

A inizio luglio al Brichotel furono trasferiti prima 34 e poi altri 14 migranti, per un totale di 48. La questione fece discutere anche perché la sindaca di Ponsacco, Francesca Brogi, fece sapere di essere venuta a conoscenza del provvedimento del prefetto Attilio Visconti soltanto dai social network.

Non è la prima protesta degli occupanti, un'altra si era già verificata l'11 luglio. Il prefetto aveva successivamente incontrato i migranti per ascoltare le loro esigenze e cercare un punto di incontro. Come disse la sindaca Brogi una decina di giorni fa, non è previsto l'arrivo di altri migranti perché il territorio ponsacchino ne ospita già quanto previsto dalle quote stabilite per legge. Sui social network l'intervento odierno di carabinieri e municipale ha avuto ampio risalto.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it