Indietro

"Assicurazione contro i furti? Proposta inutile"

Partito Democratico e Lista civica Per Ponsacco con Francesca Brogi Sindaco motivano il voto contrario alla proposta della Lega

PONSACCO — "Proposta illegittima ed inutile. Per questi motivi abbiamo bocciato la mozione presentata dalla Lega", dicono i gruppi di maggioranza di Ponsacco ( Partito Democratico e Lista civica Per Ponsacco con Francesca Brogi Sindaco ). "Utilizzare i soldi pubblici per assicurare i cittadini di Ponsacco contro il furto, lo scasso e la rapina è illegittimo. A stabilirlo è stata la Corte dei Conti sezione Autonomie mediante una sentenza del 2010. Tale parere fu rilasciato a seguito di un quesito posto da un Comune emiliano che chiedeva chiarimenti sulla fattibilità di un progetto del tutto analogo a quello presentato dalla Lega di Ponsacco". 

"Noi crediamo - dicono ancora i gruppi di maggioranza - "che le misure che rientrano nelle legittime funzioni di un ente locale siano la videosorveglianza, le convenzioni con le forze di polizia per il controllo del territorio, i sistemi di lettura targa e i controlli stradali. Misure che tra l'altro hanno il vantaggio di favorire la prevenzione che è da sempre lo strumento migliore per fare sicurezza. Solo una manciata di Comuni in Italia hanno attivato una polizza assicurativa per il ristoro dei furti negli edifici privati, a dimostrazione del fatto che la misura risulta molto discutibile e quindi non accoglibile dalla stragrande maggioranza degli enti locali."

"Mentre le opposizioni avanzano proposte strampalate, il Comune di Ponsacco, al contrario, prepara misure concrete. Presto partirà il concorso per l'assunzione di due vigili, stiamo partecipando ad un bando regionale per il finanziamento di nuove telecamere e stiamo stringendo accordi con la Prefettura per l'attivazione del servizio di riconoscimento delle auto rubate mediante le telecamere a lettura targa già presenti all'ingresso delle principali strade del paese. I cittadini ci chiedono proposte concrete e dalla sicura efficacia, è inutile avventurarsi in proposte che oltre ad esporre l'ente sul piano legale non avrebbero nessuna efficacia".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it