Indietro

"Ziello e il post con parola chiave Fascismo"

Il post (sponsorizzato) è quello relativo al lancio di varechina contro un ambulante. La segnalazione di Ferretti e Santosuosso (Pd). Lo screenshot

PISA — "Il deputato Ziello sponsorizza i suoi post usando la parola chiave fascismo". La segnalazione è arrivata da Matteo Ferretti e Alessia Santosuosso eletti in quota Pd nel gruppo di maggioranza “Uniti per Bientina”

"Il post incriminato - hanno spiegato - è quello riguardante il fatto di cronaca del lancio di varechina contro un ambulante avvenuto a Pisa che è stato sponsorizzato su facebook dal deputato. Andando a cliccare su “perché visualizzo questa inserzione” facebook dice che il deputato “desidera raggiungere le persone interessate a fascismo”".

La segnalazione era pervenuta alla consigliera Santosuosso e lo stesso Ferretti ha riscontrato lo stesso risultato: “Abbiamo subito condiviso col nostro gruppo di maggioranza il fatto e convenuto che i cittadini dovessero essere informati che un deputato della repubblica cerca volontariamente e specificatamente l’appoggio di chi non ama libertà e democrazia. Nessuno si stupisce delle simpatie nere di Ziello e fortunatamente per tutti malgrado provi a fare la faccia cattiva nella foto allegata al post è molto meno credibile dei fascisti del ventennio”.

"La denuncia - hanno spiegato i due - è stata appoggiata in toto dal segretario del PD Bientina e capogruppo Sandro Stamerra". 

“Questo ennesimo episodio è la testimonianza che la politica, grazie a questi personaggi con incarichi importanti, sia caduta veramente in basso. In questi ultimi mesi il confronto politico democratico è stato sostituito da metodi subdoli, vergognosi e da vessazioni continue, direi ormai quotidiane. Credo sia giunto il momento che i cittadini si rendano conto da chi sono rappresentati: in questo caso specifico da un deputato a cui evidentemente sta poco a cuore la democrazia, quella vera!" ha detto il capogruppo Sandro Stamerra.

Fotogallery

loading...
Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it