Indietro

"Le bugie sulla Tari"

Il sindaco Macelloni smentisce i calcoli dell'opposizione sul rincaro della tassa: " Identiche le tariffe applicate ai cittadini nel 2015 e nel 2016"

PECCIOLI  — "Confermo in modo assoluto che i costi del servizio di smaltimento rifiuti nel 2015, 2016 e 2017 relativi al Comune di Peccioli sono identici e cioè pari a 439mila euro così come sono identiche le tariffe applicate ai cittadini nel 2015 e nel 2016".

Continua il botta e risposta sul presunto aumento della Tari a Peccioli. Aumento ancora una volta smentito dal primo cittadino Renzo Macelloni. Che spiega: "Nel 2017 invece, a seguito dell’applicazione delle nuove normative nazionali, è stata introdotta una diversa distribuzione delle tariffe tra le categorie sociali che ha comportato un aumento per alcune categorie e per altre una diminuzione nella stessa misura".

La diatriba sembra dunque essere una questione di prospettiva: secondo l'opposizione, l'aumento della Tari è reale, ma il sindaco precisa che, se per qualcuno il costo subirà un effettivo aumento, per altri si abbasserà, e questo in seguito a una rimodulazione delle modalità di calcolo della medesima tassa.

Macelloni non va per il sottile: "Sfido pubblicamente il “Bugiardo” a riuscire a trovare delle bollette differenti riferite allo stesso nucleo familiare per l’anno 2015 e per l’anno 2016 come lui sostiene. Se non ha idee e credibilità per fare opposizione come vorrebbe non ci provi continuamente con delle clamorose bugie per di più ripetute nel tempo".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it