Indietro

Taglio del verde, chiesta più attenzione

Il gruppo consiliare del Comune di Palaia "Cambiare in Comune" attacca sulla manutenzione del territorio, la risposta del sindaco

PALAIA — "Lo scorso Ottobre - scrive il capogruppo dell'opposizione Nico Giusti - a seguito di alcune segnalazioni, effettuate anche a mezzo stampa, sullo stato di abbandono ed incuria di alcuni tratti di alvei fluviali nella frazione di Forcoli - nello specifico dei torrenti Roglio e Tosola - il Consorzio 4 Basso Valdarno (un tempo Fiumi e Fossi) era intervenuto con opere di ripulitura della macchia ripetale in uno dei casi evidenziati del torrente Roglio in prossimità del ponte di via Roma, all’ingresso dell’abitato di Forcoli.

La cosa che ancora ci chiediamo, a distanza di oltre otto mesi, è se esiste un motivo che possa giustificare la bizzarra scelta di una pulizia eseguita per metà e più precisamente sul solo alveo del versante posto a valle del ponte, ignorando completamente quello della parte opposta, tuttora invaso da una fitta vegetazione infestante – ormai lì da diversi anni ed in continuo aumento- che lo fa somigliare più ad una giungla amazzonica che ad un corso d’acqua della curata campagna toscana.

Ora anche in virtù di un’ipotetica valutazione del rischio idraulico del torrente in quel punto del suo percorso (allorché si verifichi un evento calamitoso, dovuto a piogge abbondanti, come quelli a cui di recente abbiamo tristemente assistito), appare logico che la parte di alveo non ripulito - a monte del ponte -risulta essere quella più esposta ad un rischio di esondazione per il venir meno di un adeguato deflusso della corrente del fiume, ostruito dalla vegetazione che ormai costituisce un vero e proprio muro.

Ad accrescere e rendere serio questo rischio c’è poi l’estrema vicinanza del centro abitato con diverse abitazioni che si trovano proprio a ridosso del torrente stesso.

In virtù di queste considerazioni ci auspichiamo pertanto che l’Amministrazione Comunale solleciti quanto prima il Consorzio di bonifica (che si definisce Ente preposto alla tutela e alla salvaguardia del territorio e che puntualmente esige dal singolo cittadino una tassa per tale servizio) affinché si adoperi prontamente nel portare a termine l’opera incompiuta.

Un’altra segnalazione che non possiamo non esimerci dal fare riguarda le manutenzioni ordinarie dello sfalcio dell’erba lungo strade e marciapiedi della pubblica viabilità dove la situazione non sembra affatto delle migliori, vista anche l’eccezionalità delle numerose precipitazioni del periodo.

Ad oggi si registrano infatti molte zone nelle frazioni del Comune di Palaia, soprattutto in collina, dove ancora non è avvenuto il primo taglio della stagione e questo, oltre a non offrire una bella immagine del nostro paesaggio collinare e dei nostri centri urbani (ricordiamo che la stagione turistica è già ampiamente iniziata), rende altresì alcuni dei tratti stradali più stretti molto pericolosi alla circolazione, sia carrabile che in special modo ciclo-pedonale; molte di queste strade infatti, attraversando la campagna che tutti ci ammirano, sono frequentemente battute da turisti e cittadini locali che le percorrono, anche a piedi o in bicicletta, per raggiungere i borghi storici più significativi del territorio palaiese.

Sulla pulizia e la manutenzione del verde lungo la viabilità pubblica occorre a nostro avviso adottare altre “politiche” di intervento e di governo".

Ed ecco la risposta del sindaco di Palaia Marco Gherardini:"Per affrontare al meglio i lavori di taglio erba necessari, è stato rafforzato il gruppo degli operai comunali e sono state incrementate le ore di lavoro alla ditta esterna per aumentare il numero complessivo degli interventi di taglio. Dalla scorsa settimana è in corso inoltre il previsto sfalcio degli argini delle strade. Così come sul territorio sono in corso i lavori di pulizia da parte del Consorzio di Bonifica. Stiamo portando avanti un rapporto di collaborazione e programmazione con il Consorzio di Bonifica che quest’anno appunto ha anticipato il taglio in diverse aree del territorio comunale e con il quale stiamo progettando interventi importanti per il Rigone a Baccanella e per una cassa di espansione per la Tosola a Forcoli".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it