Indietro

Neno, il rapper che canta per Valeria e Aurora

Si chiama Marco Bachi, ha 17 anni e vive a Casciana Alta. Sogna di sfondare e nei suoi brani ricorda le ragazze coetanee scomparse troppo presto

CASCIANA TERME LARI — La musica, e il rap forse più di ogni genere, è capace di trasmettere emozioni, veicolare sensazioni, senza tempo né età. Marco Bachi, 17enne nato e cresciuto a Casciana Alta, sembra averlo capito prima del tempo e di certo ha già dimostrato di avere per quei versi ritmati e un po’ arrabbiati una dote naturale.

Iscritto al quarto anno dell’istituto tecnico industriale di Pontedera, studente brillante e importante aiuto nel negozio di suo padre, Marco in arte Neno, sogna di diventare una stella del rap. Ha già calcato i palchi di diversi eventi in Valdera, composto diversi testi e inciso un mixtape che ha intitolato Blackout. Adesso sta lavorando per la preparazione di un nuovo disco.

“Questo genere musicale, il rap- ha spiegato Marco – l’ho sentito dentro fin da piccolo e l’occasione di incidere un disco mi si è presentata quando sono stato ascoltato da Giuseppe Zuppardi, un concittadino che da anni si dedica a questo tipo di musica”.

Nel rap, spesso, si scrivono testi su musiche di altri e anche Marco scrive e interpreta i suoi pezzi. Il cd Blakout contiene nove brani e la traccia numero nove intitolata Passaggio ha un significato molto particolare. Questo pezzo, infatti, Neno l’ha scritto e interpretato per ricordare due ragazze di Cascina scomparse all’inizio del 2014, Valeria e Aurora, passate alla cronaca per le tragiche morti che le hanno strappate prematuramente alla vita. “Non conoscevo queste ragazze – ha detto Marco – ma il dolore e il dispiacere vissuto insieme ai loro parenti e amici mi ha colpito e mi ha ispirato il testo di questa canzone”.

Ecco di seguito il testo integrale del brano:

Il 2014 inizia male

due bimbe di 15 anni hanno già imparato a volare

ho riletto mille volte quell’articolo sul giornale e ho pensato come un genitore potesse fare a superare quell'esperienza

rimango senza parole e penso come poter sperare in un futuro che possa migliorare, ma del resto nulla cambia se non iniziamo noi a cambiare

povera Vale è andata a letto e non si è più risvegliata, la mamma l’ha chiamata l'ha pure sbatacchiata, ma per lei probabilmente era arrivata l'ultima chiamata

ora ditemi voi dio dove cazzo è, se n’è andata via così senza un perché, i parenti possono solo piangere mentre io posso solo scrivere

Giorni dopo nel solito paese quelle sirene si sono riaccese

Aurora, come tutti i giorni tornava da scuola e chi chissà perché era arrivata la sua ora?

Si è affacciata dai binari, un treno ha fatto il resto, fatto sta che per andarsene era presto tu pensa cosa vuoi ma per me questa è un’eresia, in questa notte buia portami via è stata una scelta non so di chi

Tanto in questo mondo tutto va così, non si programma niente si decide lì per lì

il mio cervello affoga in un mare di striduli, questa canzone non servirà a niente, io l'ho scritta per voi due e l'ascolta altra gente

nel presente di voi cosa rimane, una lapide che continueremo a fissare

Io sono un ragazzo più meno della vostra età, la parte più bella dovevate viverla, spero la vivrete in qualunque posto siete

Scrivo parole, spero le leggerete

Credere in questa vita a volte aiuta anche se l'ascolto e a volte sembra muta, mi sento sotto terra come un verme e so che non riuscirò ad uscire facilmente

La vita a volte si diverte brutalmente

voi resterete impresse nel cuore della gente, non vi conoscevo ma resterete anche nel mio, quando l'ho saputo son caduto in un oblio

Ho scritto queste strofe perché me lo sentivo perché a modo mio volevo dirvi addio sono sempre stato chiuso in me, questa è l’occasione giusta per esplodere.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata

Fotogallery

Videogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it