Indietro

"Il Pd non dimentichi le proprie responsabilità"

Giuseppe Ruggiero

L'attacco di Ruggiero: “Il Pd di Ponsacco usa pretesti per strumentalizzare una vicenda giudiziaria e per far dimenticare le proprie responsabilità”

PONSACCO — "Il Pd di Ponsacco ha acceso le polveri e usa la stampa, anticipando la campagna amministrativa con il pretesto della sentenza di assoluzione dell’ex Sindaco Cicarelli e dei funzionari comunali (sentenza di cui non sono ancora state note le motivazioni) a proposito di un atto all’interno del piano particolareggiato di iniziativa pubblica per il complesso di via Rospicciano, che sarebbe dovuto diventare il centro delle attività commerciali della nostra città."

"Anche noi come consiglieri della passata opposizione - dice Giuseppe Ruggiero di Insieme per Ponsacco - non possiamo non essere contenti dell’assoluzione dell’ex sindaco Cicarelli, in quanto le nostre posizioni politico amministrative non riguardavano mai le singole persone ma i fatti da contestare nell’esclusivo interesse di tutta la cittadinanza. Né è attribuibile a noi la responsabilità del processo penale degli imputati, in quanto la Procura della Repubblica ha contestato l’operato del Sindaco e dei tecnici comunali, ravvisando gli estremi del rinvio a giudizio."

"Pertanto - prosegue - ogni forma di esultanza per una assoluzione penale esula completamente dall’operato politico delle forze di opposizione, che si sono susseguite in questi ultimi anni.

Quindi non risulta tanto importante per i cittadini di Ponsacco che l’ex Sindaco sia stato assolto, quanto piuttosto quali problemi devono essere risolti nell’interesse di tutta la cittadinanza".

"Il PD deve spiegare ai cittadini di Ponsacco cosa ha fatto e cosa intende fare negli ultimi mesi di legislatura per risolvere i problemi che persistono in quello che è diventato il fallimentare piano particolareggiato di iniziativa pubblica di via Rospicciano ed aree limitrofe.

La Piazza del Mercato su via Trieste è tuttora inaccessibile e l’adeguamento infrastrutturale è rimasto bloccato da vicende legali e dalla scarsa capacità dell’amministrazione comunale nel trovare soluzioni alternative e decise verso la garanzia di sicurezza e qualità della vita. Neppure una raccolta di 600 firme ha smosso l’immobilismo del Comune. L’apertura della piazza ad attività a supporto del mercato favorirebbe un ulteriore impulso allo sviluppo economico della città.

Le vie Togliatti - Via Rospicciano necessitano di maggiore tutela e manutenzione per garantire il passaggio in piena sicurezza. Le strade, i cordonati e i marciapiedi si presentano infranti e diventano un pericolo per i cittadini. Molti parcheggi sono occupati da autoveicoli fermi da mesi, che andrebbero rimossi.

Ovviamente questi punti non sono esaustivi di tutto ciò che si potrebbe e dovrebbe fare. Ma riteniamo che i punti sopracitati siano assolutamente indispensabili per cambiare e migliorare definitivamente quel complesso che, dopo essere nato come progetto simbolo della sinistra locale è diventato per il medesimo partito, che governa tutt’oggi, addirittura un “ecomostro”, mentre dovrebbe rappresentare un punto nevralgico della città, essendo costellato e circondato da molteplici attività di interesse pubblico quali l’Ufficio Postale, il nuovo Polo Socio Sanitario, il centro commerciale Coop, le Banche, la Misericordia, oltre alle molteplici attività commerciali e mediche".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it