Indietro

Cft, accordo per gli stipendi puntuali

Positivo, almeno in parte, l'incontro al tavolo di crisi in Regione. In cooperativa lavorano 2500 persone. Ex lavoratori hanno crediti da riscuotere

FIRENZE — Boccata di ossigeno per i circa 2500 lavoratori che Cft occupa in tutta la Toscana, soprattutto nelle province di Firenze, Pisa e Livorno. Oggi, al tavolo di crisi della Regione Toscana, si è discusso dei problemi che hanno riguardarto la cooperativa, sotto concordato. Era presente anche il commissario nominato dal tribunale di Firenze. E' emerso che la cooperativa si è impegnata per garantire puntualità nel pagamento degli stipendi.

Dopo l'incontro il sindacalista Guido Mazzoni, di Uil trasporti Toscana, ha parlato anche della questione scottante dei lavoratori non più in Cft, ma che vantano dei crediti nei confronti della cooperativa, sia sotto forma di stipendi arretrati sia per quanto riguarda eventuali tfr, trattamenti di fine rapporto. L'intervista integrale a Mazzoni è visibile cliccando qui, oppure cercandola in fondo a questo articolo.

Il lavoratore Giuseppe Agosti, invece, ha parlato di come è difficile vivere in famiglia quando la cooperativa in cui si lavora è in una situazione di crisi. Anche in questo caso l'intervista video è qui, oppure in fondo all'articolo.

Cft sta per Cooperativa facchinaggio e trasporto mercato ortofrutticolo Novoli, è nata nel 1974 e da allora è cresciuta e si è affermata come una delle realtà più importanti dell’economia toscana nel settore della logistica integrata.

Fotogallery

Videogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it