Indietro

Divieto di fumo nelle scuole, al Fermi è caccia ai trasgressori

Il dirigente scolastico dell’istituto Fermi estende il divieto di fumo anche al cortile esterno della scuola

Pontedera – Una vota si dava la caccia alle streghe, oggi ai fumatori. L'obiettivo è contrastare l'utilizzo del tabacco tra i ragazzi e combatterlo dall’interno degli istituti scolastici. E’ questa la strada scelta dal Ministero dell’Istruzione che è stata accolta con entusiasmo dal dirigente dell’istituto Fermi di Pontedera, Cristina Cosci, che ha deciso di istituire il divieto assoluto di fumo anche nel cortile esterno della scuola. Una decisione importante, che servirà a dissuadere i ragazzi dal vizio del fumo e dall’abitudine di consumare le sigarette tra una lezione e l’altra o nell'ora della ricreazione. Il divieto è infatti esteso a tutte le aree adiacenti l’edificio scolastico e l’eventuale accensione di sigarette sarà punita con una multa. Il divieto, istituito con il decreto legge del 12 settembre, è già in vigore e la preside Cosci, dopo la pubblicazione della notizia sul sito ufficiale dell’istituto, è già al lavoro per individuare eventuali trasgressori. Insomma oggi Vendetti non avrebbe certo potuto scrivere nel testo di una sua celebre canzona "...Otto e mezzo e spegni quella sigaretta..."
Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it