Indietro

Lotta alla ludopatia, tre mesi da 10

Foto d'archivio

Da maggio sono già una decina le persone che si sono rivolte allo sportello 'Mind the gap' per chiedere aiuto contro la dipendenza dal gioco

SANTA MARIA A MONTE — L’amministrazione di Santa Maria a Monte ha intrapreso da alcuni anni un percorso di contrasto alla ludopatia. Già a luglio 2014 il Comune del sindaco Ilaria Parrella ha deciso di contrastare le aperture delle nuove sale da gioco all’interno del territorio e nel 2015 l'ente ha previsto sgravi sulla Tari fino a 500 euro per gli esercizi commerciali che toglievano le slot. Sempre con questo obiettivo, il Comune di Santa Maria a Monte ha attivato da maggio 2016 in collaborazione con la cooperativa Il cammino lo sportello Mind the gap che fornisce un supporto contro la dipendenza da gioco d'azzardo.

"A distanza di tre mesi dalla creazione dello sportello - hanno spiegato dal municipio - sono state dieci le persone che si sono rivolte a Mind the gap, per due delle quali è già stato attivato un percorso terapeutico che prevede una serie di incontri mirati con una psicologa. Alcune di queste persone provengono anche dai Comuni vicini. Spesso sono gli stessi familiari dei giocatori a chiedere informazioni per capire quali siano i comportamenti corretti da adottare per aiutare un parente affetto da ludopatia".

Il punto di ascolto è aperto al piano terra del palazzo comunale il martedì, dalle 17 alle 19. In seguito ad un primo incontro conoscitivo, per raccogliere informazioni sulla persona, lo sportello (che lavora in sinergia con l’ufficio servizi sociali del Comune) fornisce la possibilità di intraprendere un percorso di terapia con il supporto dell’assistente sociale Elena Maria Caciagli e della psicologa Ilenia Andolina. Al momento non è ancora stato attivato il servizio legale. A tutti i cittadini che decidono di recarsi allo sportello e alle loro famiglie viene garantito il rispetto della privacy.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it