Indietro

Premiati a Pontedera i migliori giovani latinisti

Si è concluso con la cerimonia di stamani al Museo Piaggio il Certamen in Ponticule Herae. Tre gli studenti di zona arrivati fra i primi nove

PONTEDERA — "Se fossimo in classe, sarebbero tutti ottimi compiti; ma purtroppo dobbiamo stilare una classifica e quindi qualcuno dev'essere premiato più di qualcun'altro". Così si è espresso il professor Morelli prima di iniziare a chiamare i tanti studenti che più si sono distinti in questa 33esima edizione del Certamen in Ponticulo Herae, facendo capire quanto sia stato difficoltoso il lavoro di correzione compiuto dalle commissioni sulle eccellenti prove fatte dai giovani latinisti.

Si è svolta stamani nell'auditorium del Museo Piaggio la premiazione della prestigiosa gara di traduzione latina che si è svolta al liceo classico Andrea da Pontedera domenica 10 maggio. Purtroppo, sono stati pochi gli studenti degli istituti pontederesi che sono riusciti a classificarsi fra i primi nove.

Nessuno nella sezione della V Ginnasio, Pietro Viotti del XXV Aprile è arrivato quinto nella prova dedicata ai licei scientifici, Mila Alaimo del Montale ottava in quella dedicata agli istituti pedagogici-linguistici e Matteo Maffei del XXV Aprile quarto nel Coronarium.

ll prestigioso concorso, ideato e organizzato dalla locale sezione dell’Associazione Italiana di Cultura Classica al fine di sviluppare nei giovani l’amore per la cultura degli antichi, ha visto quest'anno la partecipazione di circa 243 studenti provenienti da 43 scuole superiori sparse un po' in tutta la Toscana e suddivisi tra i licei classico, scientifico, linguistico e di scienze umane.

Gli alunni delle V Ginnasio e del secondo anno dei licei hanno dovuto tradurre, interpretare e commentare un passo di un famoso autore latino. "Ogni anno - ha spiegato la professoresse e organizzatrice Laura Marconcini - cerchiamo di scegliere personaggi e versioni che abbiano una qualche attinenza con l'attualità, di modo che i ragazzi possano contestualizzare e riflettere meglio su ciò che stanno traducendo". Quest'anno, gli autori scelti sono stati Cicerone, Sallustio e Catilina.

Sul gradino più alto del culturale podio sono arrivati: Alberto Marini del Forteguerri di Pistoia per il classico, Elisa Pianigiani del Galilei di Siena per lo scientifico, Camilla Giusti del Copernico di Prato per il pedagogico-linguistico e Giulia Berti del Dante di Firenze per il Coronarium. A tutti è stato consegnato un pregiato volume di letteratura classica e l'attestato di partecipazione.

Come ogni anno, i premi da 100 fino a 500 euro per i primi nove classificati, sono stati offerti dai Comuni di Pontedera, Calcinaia, Peccioli, da Geofor, Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, Fondazione Piaggio, Marinella Pasquinucci (in ricordo dei genitori Renzo e Giuliana), Lions Club Pontedera Valdera, Fondazione Credito Valdinievole, soci Aicc, Andrea Bocelli, Banca di Credito Cooperativo di Pisa e Fornacette, Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, Il Timbro, Intergomma (in memoria di Enzo Fornaciari), Rotary Club Pontedera, Inner Wheel

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it