Indietro

Si inaugura domani la mostra di Beconcini

Foto di: Fabio Beconcini

80 scatti fotografici ci parleranno del Lavaianese Fabio Beconcini in una mostra nel Palazzo Pretorio a Volterra dal 13 al 23 aprile 2019

CASCIANA TERME LARI — Sarà inaugurata sabato mattina 13 aprile 2019,  alle 11, sotto le logge del Palazzo Pretorio a Volterra, la mostra fotografica con  80 scatti di Fabio Beconcini di Lavaiano.

Titolo della mostra “I paesaggi dell’amicizia” ma con numerose sezioni antologiche.

Una passione, quella di Fabio, nata mezzo secolo fa in un modo curioso: due insetti che si accoppiavano e che solo Fabio vedeva tra il gruppo di amici che passeggiavano con lui. Scattò la molla: “Decisi che le mie fotografie dovevano mostrare in maniera precisa quello che vedevo, trasmettere le emozioni che provavo” – ci racconta Fabio.

Una carriera senza delusioni, una biografia impossibile da riprendere tutta perché non finisce mai, una professionalità indiscussa, premi fioccati ininterrottamente dal primo giorno ad oggi, eppure Fabio ci dice testualmente: “Solo dopo cinquant’anni di fotografia, mi definisco fotografo” .

Ma la sua bravura non sfugge nemmeno agli occhi meno esperti.

Settantaduenne, Fabio fotografa da cinquant'anni ed è stato il primo a vincere il premio di macrofotografia nel 1975.

Appassionato di fotografia naturalistica ha avuto circa 1200 ammissioni a concorsi ricevendo 8 stelle FIAP e circa 300 le accettazioni internazionali, e gli sono stati riconosciuti i titoli AFIAP- EFIAP- BFI-IFI, che significano “Insigne Fotografo Italiano”.

Moltissime le personali e le partecipazioni a giurie, medaglia d'oro con la squadra Italiana in India del 1980 CP e medaglia d'argento nel 1995 alla Biennale Natura in Belgio.

Numerose le riviste di fotografia che hanno pubblicato i suoi scatti e nel 2012 una sua fotografia è rimasta esposta in tutte le sedi del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Fabio è stato presente per molti anni nell'Annuario FIAF, con numerose interviste su Fotoamatore, oggi “Fotoit”,Fotografare e Reflex e in una recente presentazione nell’annuario della Città di Pontedera.

Ha illustrato diversi libri come autore delle immagini e delle ricerche fotografiche, tra cui segnaliamo:”Il cane da tartufo”,”Storia del Castello di Lari” “Cascina”,”Cento anni di fotografia ed un po' di storia di Lavaiano”, “Buti”,”Montefoscoli”,”Io sto con i funghi” eccetera e la rivista del CAI "Montagne 360°" ha pubblicato negli ultimi anni 3 monografie dedicate a vari argomenti naturalistici.

Ed ancora, presente in molte pubblicazioni Fiaf ed in particolare “Immagini del gusto” e “Passione Italia” per 150 anni dell'unità d'Italia,"Tanti per tutti" nel 2015 .

Tra i riconoscimenti ricevuti si segnala in particolare quello del Fotoclub Firenze che gli ha assegnato nel 2005 il Premio “Una vita per la fotografia”.

Questi sono solo alcuni dei riconoscimenti che si leggono nel suo curriculum.

Come tutti i fotografi di vecchia data, Fabio Beconcini ha iniziato con la foto analogica, che ha dovuto abbandonare per la digitale nel 2005 e dal 2006 cura con soddisfazione il suo personale sito internet www.fabiobeconcini.it.

Ora insegna fotografia a giovani e meno giovani in diversi luoghi della Toscana, è presidente del Circolo fotografico di Lavaiano, ma confessa: dopo 40 anni di duro lavoro in ospedale, e un po’ di attività politica locale, ora fare il nonno lo considero il mio primo mestiere, e solo se mi rimane un po’ di tempo gironzolo fotografando monti e valli della Toscana e altri luoghi del mondo.

La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dal 13 al 23 aprile con i seguenti orari: 10-12 e 16-19.

La precedente mostra di Fabio Beconcini nel 2012, sempre a Volterra, al Palazzo Pretorio, fu visitata da 9000 persone.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it