Indietro

Servizi cimiteriali, il Psi ribadisce no al forno

Il Psi di Casciana Terme - Lari si schiera con i cittadini contrari alla realizzazione del forno crematorio e chiede manutenzioni

CASCIANA TERME LARI — Sull'esito del percorso partecipato per la gestione dei servizi cimiteriali ( vedi articoli correlati ), il Partito Socialista Italiano ribadisce che la "Giunta del Comune di Casciana Terme Lari deve procedere revocando la delibera del 1° febbraio 2017 prendendo coscienza della volontà popolare emersa dentro e fuori al percorso partecipato (con scarsa partecipazione e alti costi) che respinge la possibilità di costruire un forno crematorio a Lavaiano o in altre frazioni del Comune".

"Nell'anno 2018 il Comune di Casciana Terme Lari riceverà 1,4 milioni come finanziamento a seguito della fusione - dice ancora il segretario Psi Massimo Novi - Il Sindaco Mirko Terreni lasci pertanto in pace i morti dei cimiteri comunali, dia un servizio adeguato ai loro parenti riorganizzandolo con una apposita Unità Operativa e attribuendo una espressa delega a un membro della Giunta, predisponendo senza ulteriori perdite di tempo gli interventi di manutenzione straordinaria necessari."

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it