Indietro

Servizi cimiteriali, il Psi ribadisce no al forno

Il Psi di Casciana Terme - Lari si schiera con i cittadini contrari alla realizzazione del forno crematorio e chiede manutenzioni

CASCIANA TERME LARI — Sull'esito del percorso partecipato per la gestione dei servizi cimiteriali ( vedi articoli correlati ), il Partito Socialista Italiano ribadisce che la "Giunta del Comune di Casciana Terme Lari deve procedere revocando la delibera del 1° febbraio 2017 prendendo coscienza della volontà popolare emersa dentro e fuori al percorso partecipato (con scarsa partecipazione e alti costi) che respinge la possibilità di costruire un forno crematorio a Lavaiano o in altre frazioni del Comune".

"Nell'anno 2018 il Comune di Casciana Terme Lari riceverà 1,4 milioni come finanziamento a seguito della fusione - dice ancora il segretario Psi Massimo Novi - Il Sindaco Mirko Terreni lasci pertanto in pace i morti dei cimiteri comunali, dia un servizio adeguato ai loro parenti riorganizzandolo con una apposita Unità Operativa e attribuendo una espressa delega a un membro della Giunta, predisponendo senza ulteriori perdite di tempo gli interventi di manutenzione straordinaria necessari."

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it