Indietro

Maggioranza e opposizione contro la geotermia

I consiglieri comunali uniti contro lo sfruttamento geotermico del territorio. La mozione nel prossimo consiglio comunale

CASCIANA TERME LARI — Nel prossimo consiglio comunale di lunedì 31 luglio andrà in discussione una mozione a firma congiunta della maggioranza di centrosinistra e del Gruppo di opposizione che fa capo alla consigliera Marianna Bosco per ribadire "la totale contrarietà al progetto di sfruttamento geotermico in Valdera portato avanti dalla società Cogeme". 

"Un’azione - hanno spiegato dal Comune - nata dal confronto con il Comitato No Geotermia, per rafforzare l’operato dell’amministrazione comunale che in questi mesi sta portando avanti con convinzione la sua battaglia contro questo progetto insieme alla popolazione e al comitato No Geotermia". 

Nella mozione "si sottolinea l’importanza e la necessità di dover preservare la Valdera e la sua vocazione agricola e turistica dal momento che tali impianti presentano una caratteristica di uso del territorio di tipo industriale che contrasta con tutti i Piani di sviluppo territoriale concordati con l’Unione Valdera, la Provincia di Pisa e addirittura la Regione Toscana. Ma non solo, si sottolinea l’importanza di proseguire su questa linea di governo per tutelare il nostro bacino termale, di cui fino ad oggi, a quasi un anno di distanza ormai dalla richiesta della Cogeme di effettuare ricerche di risorse geotermiche, non sono state date certezze circa il mantenimento della sua integrità laddove lo sfruttamento geotermico dovesse essere avallato".

"Proprio per questo e per rafforzare la contrarietà all’installazione di questi tipi di impianto - hanno ripreso dal Comune - oltre a questa importante mozione congiunta fra il gruppo di maggioranza e quello di “Per una Svolta in Comune” della Consigliera Bosco, il Consiglio Comunale lunedì delibererà anche per definire e trasmettere alla Regione le aree non idonee allo sfruttamento geotermico. Un atto che invieremo alla Regione, con il quale vorremo escludere il 95 per cento del nostro territorio dalla possibilità di essere oggetto di progetti analoghi a quello della Cogeme, con la volontà di assicurare e garantire da un lato la tutela dell’ambiente, del paesaggio e del patrimonio artistico-culturale e dall’altro la vocazione socio-economica del territorio comunale, prettamente turistica e agricola, condividendo anche con gli altri Comuni limitrofi interessati le prossime azioni da intraprendere per contrastare il progetto di sfruttamento dei fluidi geotermici in Valdera, a Casciana Terme Lari".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it