Indietro

La marcia francescana invade il borgo

Foto di: Marcella Bitozzi

Mercoledì il folto gruppo di 130 pellegrini ha fatto tappa a Casciana Alta. Partecipanti e religiosi sono ripartiti stamani per Lajatico

CASCIANA TERME LARI — La marcia francescana ha fatto tappa ieri a Casciana Alta, passando per Usigliano.

Erano centotrenta, 45 ragazzi, 65 ragazze e 20 religiosi, di età media poco più di 20 anni, provenienti da tutt'Italia che hanno sostato in paese e sono ripartiti stamani mattina alle 5,45 esatte per Lajatico.

"La tappa di ieri Collesalvetti-Casciana Alta di 16 chilometri in tutto è la più breve - ci dice uno dei religiosi alla guida della marcia - che complessivamente ammonta a ben 165 chilometri da percorrersi a piedi oltre a due brevi percorsi in autobus".

Tappa finale Assisi, prevista per il 2 agosto giorno della Festa del Perdono voluto e istituito da San Francesco nel 1216, dove i partecipanti incontreranno altri ragazzi provenienti da tutto il mondo ed otteranno l’indulgenza della porziuncola.

Il corteo ha fatto ingresso a Casciana alle 16.30 circa, con un gran sorriso sulla bocca di tutti malgrado che qualcuno accusasse un po’ di mal di piedi, cantando e sventolando il labaro e le bandierine, e portando con sè una allegria davvero contagiosa.

Si sono fermati prima a Usigliano, dove hanno consumato un pasto veloce per ripartire subito per Casciana Alta, dove si sono rinfrescati con delle rossissime fette di cocomero, hanno fatto la doccia nelle case degli abitanti e alle 18.00 tutti nella Chiesa di San Nicola per la celebrazione della Santa Messa.

Venti i religiosi; dieci suore di vari istituti e dieci tra parroci e frati, tra cui due preti della diocesi di Pisa e un salesiano di Livorno e tra loro anche Don Giuseppe e Don Matteo che proprio ieri hanno festeggiato i loro primi dieci giorni di sacerdozio ricordato durante la liturgia.

Quattro i ragazzi del Comune di Casciana Terme Lari: Matteo, Elisa, e Selene e Sara due sorelle.

Ad accogliere le marcia anche Benedetta, Sandra, Giada e Martina che hanno partecipato alla marcia del 2010 partita da Morrona nel vicino Comune di Terricciola.

I ragazzi e le ragazze si lasciavano avvicinare e raccontavano di sé senza alcun problema, come Marta di 25 anni che partecipa alla marcia francescana per la seconda volta, postulante nella casa di Sant’Antonio di Perugia, che però ha preferito non farsi fotografare.

Alle 20 cena comune in piazza Matteotti e dopo cena musica e canti nel porticato della Chiesa di San Nicola, prima di dormire nei sacchi a pelo per poi ripartire e continuare il cammino.

All'iniziativa ha partecipato tutto il paese: l'Associazione Culturale Cascianese ha offerto il scondo piatto, il frantoio dei fratelli Caprai l'olio necesario per cucinare, il Comitato gocce d'oro le stoviglie e le tovagliette, e le famiglie aderenti hanno pensato ai primi e ai dolci. 

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it