Indietro

Appello al Governo per la variante di Lari

La variante di Lari a senso unico alternato

Il presidente della Provincia Angori e il sindaco Terreni chiedono un contributo concreto: "Un’opera strategica per tutto il territorio provinciale"

CASCIANA TERME LARI — Un impegno da parte del Governo per risolvere definitivamente la questione della variante di Lari, è quanto chiesto con una lettera inviata dal presidente della Provincia di Pisa, Massimiliano Angori, e dal sindaco di Casciana Terme Lari, Mirko Terreni, ai Ministri di Interno, Finanze e Trasporti e Infrastrutture.

Com'è noto la strada, la cui costruzione risale agli anni Sessanta, da tempo è interessata da un movimento franoso che di fatto ne impedisce la piena fruibilità. Per troppo tempo infatti questo tratto viario è stato percorribile esclusivamente a senso unico, e soltanto dal 2019 è tornato ad essere a doppio senso di marcia, alternato e regolato da impianto semaforico. Adesso è necessaria la completa e risolutiva messa in sicurezza del tratto di strada ma i soldi non ci sono.

“L’intervento da realizzare è cospicuo anche dal punto di vista del suo valore economico, e non è pertanto sostenibile con le sole forze della Provincia di Pisa - ha ricordato Angori -. Per questo, già dallo scorso il 15 maggio, in accordo con il Comune di Casciana Terme Lari abbiamo chiesto al Governo un contributo volto a coprire le spese di progettazione definitiva ed esecutiva. Il progetto è risultato ammissibile, ma non finanziato per esaurimento delle risorse. Ecco che è necessario che i Dicasteri di Interno e Finanze riescano a reperire i fondi necessari per procedere alla progettazione e successivamente alla realizzazione dell’intervento. Abbiamo interessato della faccenda anche il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti poiché stiamo parlando di un importante porzione di viabilità anche dal punto di vista economico-produttivo, e per la quale è dunque necessario garantire una sempre maggiore sicurezza viaria, oltre che le migliori condizioni possibili di percorrenza”.

“Insieme al Presidente della Provincia - ha commentato il sindaco Terreni - abbiamo deciso di scrivere ai Ministri competenti chiedendo un loro diretto interessamento per il rifinanziamento della misura. Questo ci permetterebbe di dare corso ad un‘opera che oggi più che mai risulta di fondamentale importanza. La Variante di Lari rappresenta infatti un’asse di snodo centrale che mette in collegamento non soltanto la parte nord con quella sud del Comune, ma anche i territori delle circostanti Colline Pisane con Pontedera e la Valdera. Tornare ad avere la Variante completamente percorribile è un obiettivo importante, che insieme alla Provincia, stiamo portando avanti nella consapevolezza che sia un’infrastruttura imprescindibile per la vivibilità, la sicurezza e lo sviluppo economico del nostro territorio, sempre più attrattivo anche dal punto di vista turistico".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it