Indietro

Continua il maxi cantiere per le nuove fognature

Sono a metà i lavori per la realizzazione del sistema fognario fra Calcinaia e Pontedera. Si concluderanno nel 2017

CALCINAIA — È arrivato a metà strada il percorso verso la realizzazione del nuovo sistema fognario tra Calcinaia e Pontedera: i lavori per l’ammodernamento dell’infrastruttura che interessano in particolar modo le zone di Oltrarno e del Chiesino stanno procedendo secondo programma.

L’intervento va a estendere la fognatura e al contempo divide quella bianca da quella nera (superando così le complessità che comporta l’attuale sistema, di tipo misto). Quasi concluse le operazioni sul territorio comunale di Calcinaia: qui manca solo il tratto del ponte sull’Arno. Intanto, scavi e cantieri si sono spostati nel Comune di Pontedera, nella zona del Chiesino, dove è in costruzione uno dei tre impianti di sollevamento previsti.

Il progetto di Acque SpA ha un importo di 3 milioni e 250mila euro ed è finanziato anche dai comuni di Calcinaia e Pontedera, con 900mila euro ciascuno. Si tratta di una complessa operazione che interessa circa 10mila utenze e che garantirà anche la dismissione del vecchio depuratore di Calcinaia, dove è attualmente in costruzione un altro impianto di sollevamento: gli scarichi, in questa prima fase, saranno convogliati verso il depuratore di via Hangar a Pontedera. L’obiettivo è terminare l’intervento, iniziato nell’aprile del 2016, entro la fine del 2017. L’ultima fase, dopo la conclusione dei lavori nell’area pontederese, sarà l’iter di collaudo, mentre il personale di Acque SpA ha già effettuato i sopralluoghi per predisporre gli allacciamenti privati lungo le strade interessate.

Il nuovo sistema fognario permetterà un miglioramento complessivo del convogliamento degli scarichi, garantendo da un lato il perfezionamento del servizio per le utenze coinvolte e dall’altro una tutela ambientale ancora maggiore. In totale saranno utilizzati oltre 2500 metri di condotte in pressione per superare gli ostacoli che si frappongono all’opera (come ad esempio lo Scolmatore) e 2500 metri di condotte in gravità. Molte operazioni, inoltre, sono state svolte con tecniche di lavoro avanzate: per attraversare e preservare il centro storico di Calcinaia, ad esempio, Acque SpA si è avvalsa della tecnologia microtunnelling, senza cioè ricorrere alla realizzazione di scavi in superficie.

I lavori sulla fognatura tra Calcinaia e Pontedera si inseriscono nel più ampio quadro di riorganizzazione dei sistemi fognari e depurativi del territorio previsto dall’Accordo integrativo per la tutela delle risorse idriche del basso e medio Valdarno e del Padule di Fucecchio, conosciuto anche come “Accordo del cuoio”. Un complesso di opere dal valore di 143 milioni di euro, nel quale rientra anche il progetto del “Tubone”, che porterà i reflui fognari della Valdinievole al depuratore di Acquarno (Santa Croce).

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it