Indietro

Ex Velodromo, negozi e uffici non convincono

Preoccupazione da parte di "Insieme per il bene comune" dopo l'accordo che ha modificato il progetto del coplesso che sorgerà a Fornacette

CALCINAIA — Sulla questione del piano di recupero ex-Velodromo "Nevilio Casarosa" di Fornacette, la lista "Insieme per il Bene Comune" ritiene che "nel recente passato sarebbe stato possibile trovare una soluzione alternativa alla cementificazione dell'area, come ad esempio insistere su una possibile permuta con la società proprietaria valutando un'altra area economicamente equiparabile".

La lista di sinistra torna sull'argomento dopo che, con l'approvazione dell'accordo procedimentale, l'amministrazione comunale ha dato il lasciapassare ad un progetto edilizio che prevede anche la costruzione di una palazzina con un uffici e negozi, mentre il progetto inziale prevedeva soltanto appartmaenti. La convinzione di "Insieme per il bene comune" è che il nuovo progetto sia più inappropriato di quanto già non lo fosse il precedente e, dunque, si chiede alla sindaca Lucia Ciampi che avvii quanto prima un percorso di confronto partecipato con i cittadini e i commercianti di Fornacette.

"Con la votazione dell'accordo procedimentale del 30 aprile scorso e considerato lo stato attuale del progetto il dado è oramai tratto - hanno commentato i consiglieri Andrea Tessitori e Flavio Tani -, e come abbiamo relazionato in Consiglio Comunale, le nostre attuali preoccupazioni riguardano la realizzazione dello spazio commerciale per due sostanziali motivi".

"Innanzitutto - precisano - la sostenibilità viaria di un quartiere a vocazione residenziale come quello compreso tra Via Giorgio Amendola, Via Cesare Battisti, Via Anna Frank; per comprendere meglio questa problematica rimaniamo in attesa di visionare il Piano di Mobilità che la società costruttrice dovrà presentare; temiamo che un afflusso eccessivo di veicoli possa peggiorare inevitabilmente la qualità della vita dei residenti ed aumenti esponenzialmente il pericolo stradale vista anche la vicinanza delle Scuole Medie. Siamo altresì preoccupati della realizzazione del non meglio precisato (ad ora) centro commerciale/direzionale che temiamo possa avere un impatto economico negativo sul Centro Commerciale Naturale di Fornacette".

"Abbiamo ritenuto giusto e doveroso esprimere un voto di astensione - conlcudono da "Insieme per il bene Comune" - in attesa di conoscere elementi precisi su viabilità e destinazione dei nuovi manufatti. Riteniamo che sarebbe doveroso che l'Amministrazione intraprenda un percorso informativo con i cittadini e l' Associazione dei Commercianti".


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it